Juventino rifiutato prima del match: 7,5 milioni alla Roma

Notizia di mercato a sorpresa che arriva a pochissime ore dall’ultimo big match dell’anno solare 2023, quello tra Juventus e Roma.

L’anno 2023 si concluderà con una sfida di campionato a dir poco storica e tradizionale. Il duello tra Juventus e Roma, che si sta giocando in questi minuti, a pochissime ore dal Capodanno e dall’inizio del 2024. Una sfida che determinerà parte del cammino di alta classifica delle due storiche rivali.

Juve e Roma di recente sono state accomunate anche da vicende di calciomercato. Ad esempio per le voci insistenti di un ritorno in Italia di Leonardo Bonucci. L’ex bandiera juventina è sembrata molto vicina al passare in maglia giallorossa. Una trattativa che però si è ultimamente arenata per via dei malumori della piazza romanista.

Altra questione di mercato che riguarda le due rivali di Serie A arriva dal Brasile. La stampa del paese sudamericano è convinta che una trattativa riguardante un calciatore della Juve sia letteralmente saltata per colpa della…Roma!

Flamengo, niente Alex Sandro: il preferito per la fascia è Viña

Il portale brasiliano Ofutebolero.com ha parlato della fine della trattativa, che sembrava ben impostata, tra Juventus e Flamengo. Il club rossonero di Rio de Janeiro stava valutando seriamente l’ingaggio di Alex Sandro, terzino che in bianconero non sta più ricevendo encomi e spazi come negli anni passati.

Il motivo è che la squadra brasiliana guidata dall’ex c.t. della nazionale Tite si sarebbe spostata su un altro obiettivo, proprio di proprietà Roma. Appare in ottimo stato il dialogo con i giallorossi per le prestazioni di Matias Viña, terzino sinistro uruguayano che però attualmente è in prestito al Sassuolo.

Vina al Flamengo
Il Flamengo preferisce Vina a Alex Sandro (Ansa) – Tvplay.it

Il Flamengo si è fiondato sul difensore classe ’97, che potrebbe già nella sessione invernale di gennaio diventare un nuovo calciatore del team Rubro-Negro. Pronta un’offerta per il cartellino di Viña da circa 7,5 milioni di euro, dopo che la Roma ha detto no alla prima proposta ferma a 6 milioni. Un ottimo introito per i giallorossi, che considerano ormai dallo scorso anno l’uruguagio un esubero.

Il Sassuolo sarebbe d’accordo a interrompere il prestito anzitempo, visto che difficilmente la squadra di Dionisi sarebbe in grado di trattenere Viña riscattandolo a fine stagione. Il Flamengo appare tra l’altro una scelta a cui il difensore non direbbe di no, poiché dichiara per il momento conclusa la sua esperienza in Europa, dove ha indossato senza troppa gloria le maglia di Roma, Bournemouth e Sassuolo. Pronto per tornare in Brasile, dove ha già giocato con il Palmeiras.

Impostazioni privacy