Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CESAR: “BALOTELLI GRANDE TALENTO MA SENZA CERVELLO. INZAGHI È UNO DEGLI ALLENATORI MIGLIORI AL MONDO”

Mario Balotelli

César Aparecido Rodrigues, ex difensore di Inter e Lazio, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TvPlay

HO SEMPRE AFFRONTATO LA VITA COL SORRISO ANCHE NEI MOMENTI BRUTTI” – “La mia filosofia affrontare tutte le cose belle e brutte col sorriso. Una cosa certa è la vita è tua, devi viverla come farlo decidi tu. È una scelta puoi farlo male, lamentandoti, non fare nulla e giudicando mentre io penso di viverla sempre con l’allegria anche davanti alle difficoltà se no diventa un problema. Poi ognuno è padrone di scegliere e decidere per sé. Sono stato sempre così penso che a 49 anni non cambierò”

LA CESAR FOOTBALL ACADEMY E’ UN GRANDE ORGOGLIO PER ME” – “Nel 2012/2013 ho allenato nel settore giovanile della Lazio ma poi ho staccato per mie decisioni personali e dopo Covid mi sono fermato. Da un annetto ho aperto un’agenzia di eventi a livello sportivi dove organizziamo tornei di cacio e padel ma la cosa di cui sono più orgoglioso e ci tengo tantissimo è la “Cesar Football Academy” un centro di formazione a livello professionistico dove facciamo collaborazioni con le società dilettantistiche organizzando degli stage. Io vado fisicamente nel campo a trasmettere i valori ai più giovani come la concentrazione, la voglia di fare e il vero sacrificio perché tanti si arrendono ai primi ostacoli per mancanza di fame e troppi diversivi oltre al calcio. Ad alti livelli non bastano le prestazioni, serve il giusto atteggiamento, comportamento e generosità, la mentalità tanti particolari che possono dare un’opportunità ai ragazzi”.

ADRIANO NON ERA COME BALOTELLI, HA PAGATO LA MORTE DEL PADRE” – “Balotelli era già così da quando Mancini lo fece già esordire nell’anno dello scudetto del 2007. Negli allenamenti mostrava un talento pazzesco ma era senza cervello. Mentre Adriano è stato penalizzato da un episodio della sua vita ovvero la perdita del padre con cui era molto legato. Da quel momento si è lasciato andare mentalmente altrimenti sarebbe stato mostruoso. Un ragazzo umilissimo lavorava anche se piaceva divertire al punto che poi non aveva più la voglia e il piacere di restare dentro il campo. Per me poteva diventare uno degli attaccanti più forti al mondo”

OGGI NEL CALCIO NON C’E’ NESSUNO COME ME” – “Non vedo un giocatore con caratteristiche simili alle mie che mi rispecchia. Come esterni di fascia mi piace Kostic ma andiamo sui parametri fisici o Carlos Augusto che ho avuto il piacere di conoscerlo, ha tanto forza e un buon piede. Se andasse via Dimarco, potrebbe benissimo fare il titolare all’Inter ma a livello tecnico non vedo nessuno come ero io”.

LA PARTITA CON L’ATLETICO È STATA SOLO UNA SERATA STORTA PER L’INTER” – “Mi ricordo che Inzaghi prima del Covid era prima in classifica con più o meno gli stessi giocatori di adesso salvo Milinkovic-Savic. All’Inter ha tanti cambi all’altezza dei titolari che gli danno la garanzia di mantenere sempre un certo livello e concentrare. È una squadra bella unita dove non ci sono le prime donne. Nelle ultime partite ha accusato un po’ di stanchezza ma è normale, non sei più lucido come prima. La partita con l’Atletico Madrid è stata anomala, una serata storta perché hanno sbagliato tutti e farlo in una singola gara è stato troppo.

INZAGHI PUO’ FARE BENE ANCHE IN PREMIER LEAGUE” – “Inzaghi è uno dei più bravi allenatori al mondo, ha rosa molto ampia sa gestirla benissimo con una mentalità vincente se continua così arriva la seconda stella. Non troverebbe problemi se dovesse andare in Premier League, anzi sarebbe un’opportunità di crescita per vivere un calcio diverso un’altra cultura e mentalità diversa. In Inghilterra c’è il profilo del manager con molta autonomia nelle scelte e lì diventa un bel giocattolo poi il discorso passa al campo ma lui si è guadagnato il rispetto di tutto Europa facendo questo grandissimo lavoro all’Inter”.

dirette costanti ogni giorno da tutto il mondo

TvPlay.it proprietà di WEB 365 Srl – Piazza Tarquinia 5 – 00183 Roma RM – P.Iva IT12279101005 – redazione@tvplay.it
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma con numero 62/2023 del 17/04/2023

Impostazioni privacy