Flavio Briatore a TVPLAY: “Juventus? In Italia c’è un problema. Su Allegri…”

Intervenuto ai microfoni di Calciomercato.it in diretta su TvPlay, Flavio Briatore ha parlato della Juventus e non solo: le parole del magnate

Intervenuto ai microfoni di Calciomercato.it in onda su TvPlay Flavio Briatore, magnate e noto uomo di sport, ha detto la sua su alcune situazioni calcistiche legate alla Juventus e non solo.

Juventus, parla Briatore
Screen intervento Briatore a TvPlay

JUVENTUS“Intanto dico che i processi non si fanno sui giornali, è un grosso problema che abbiamo in Italia. Abbiamo tre gradi di giudizio, ogni cosa deve essere fatta nella propria sede, si vedrà. Io ho avuto questo problema con la giustizia per 10 anni, poi sono stato assolto completamente. Ci sono i tribunali, ci sono i giudici per cui non posso avere opinioni”. 

GESTIONE JUVE“Credo che Ronaldo quando è arrivato abbia scombussolato un po’ tutto, penso che anche dopo aver vinto tutto, dopo un cambio manageriale, ci sono stati dei manager che non hanno fatto un lavoro fantastico. E’ un momento triste per la Juventus, ma bisogna dire grazie ad Exor che esiste, che hanno messo dei capitali importanti e speriamo anche in una politica sui giovani, è inutile continuare a prendere gente di 35 anni, bisognerebbe pensare a rifondare senza correre dietro a qualcosa che non possiamo ottenere”. 

Juventus, Briatore anche su Allegri: “Io credo…”

ALLEGRI“Io credo che quando le cose non vanno bene sia un po’ la colpa di tutti, penso che sia un problema di tutti, dall’alto verso il basso, un team che non vince ha un problema generale, poi vogliamo sempre cercare il capro espiatorio. Abbiamo avuto Pogba e Chiesa che non hanno mai giocato, non so neanche quale sia la vera formazione”. 

VERTICI JUVE“Rimpasto? Sono decisioni dell’azionista di maggioranza che deve decidere, non spetta ai tifosi. Intanto vediamo cosa succede con le indagini, però in questo momento la sede opportuna è il Tribunale e la Juventus si difenderà. Il problema è che in Italia i processi si fanno anche con i giornalisti, secondo me è tutto sbagliato, non farei delle speculazioni adesso. Io alla Juventus? Nel calcio io ho già dato, ho avuto il QPR per 4 anni, non accetterei. Ferrari? La macchina quest’anno è molto competitiva, peccato siano stati fatti molti errori all’inizio, per me si poteva giocare il Mondiale, ma si sono persi molti punti su strategie”.