Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Frattesi vuole solo la Roma: perché è l’uomo giusto per Mourinho

Davide Frattesi, centrocampista Sassuolo

La Roma ha davvero bisogno di Davide Frattesi? Ecco dove può giocare nel centrocampo disegnato da Mourinho. 

Davide Frattesi vede il suo futuro a colori, ma solo giallorossi. Il centrocampista del Sassuolo ha ribadito la sua intenzione di tornare a giocare per la Roma, come quando era ragazzino. Tra il 2014 ed il 2017 ha disputato le competizioni giovanili con il club capitolino, fino alla cessione del cartellino alla società emiliana.

Davide Frattesi, centrocampista Sassuolo
Davide Frattesi, centrocampista Sassuolo (ANSA)

A distanza di anni, Frattesi è rammaricato di non poter giocare per la Roma, squadra che ama alla follia. E quest’estate ci sono stati importanti risvolti per un clamoroso ritorno, ma la trattativa non è andata a buon fine: “Quando il mio procuratore ha discusso del contratto con Tiago Pinto (dirigente della Roma ndr) io gli ho dato un colpo con il gomito per fargli capire che non me ne fregava nulla di un euro in più o in meno. Volevo solo la Roma – ha confessato Davide al Corriere dello Sport – Non credo di potermi trasferire già a gennaio, il Sassuolo ha bisogno di me. Magari in estate sì“.

Ma alla Roma di Mourinho servirebbe Frattesi a centrocampo? Ecco come dovrebbe cambiare modulo lo Special One per sfruttare le caratteristiche del talentuoso classe 1999.

Roma, dove potrebbe giocare Frattesi

Frattesi vuole giocare alla Roma
Frattesi vuole giocare alla Roma: ecco dove può giocare (ANSA)

Se davvero la Roma dovesse affondare il colpo la prossima estate e riacquistare il cartellino di Davide Frattesi, Mourinho o il prossimo allenatore giallorosso dovrà tener conto delle sue potenzialità e caratteristiche. Il ragazzo gioca in un centrocampo a tre ed è la mezzala destra della formazione neroverde. La Roma, invece, alterna il 3-5-2 al 3-4-2-1. L’ultimo schema, in particolare, non sarebbe l’ideale.

Frattesi ha tempismo negli inserimenti ed è un ottimo interditore. Non a caso, tra i centrocampisti della Serie A è il quarto per duelli vinti. Oltretutto, tra i colleghi di reparto si piazza al quinto posto per falli subiti. Insomma, in un centrocampo a due potrebbe fare più fatica e sarebbe limitato nei movimenti offensivi. In un 3-5-2, nel ruolo di mezzala, sarebbe perfetto per la Roma. Magari affiancato da giocatori come Pellegrini e Cristante.

Chiaramente, l’ideale sarebbe giocare nel 4-3-3 come nel Sassuolo e in Nazionale, ma al momento la Roma non sembra avere giocatori adeguati per questo schema. Ecco allora che il futuro di Frattesi potrebbe essere fortemente legato al destino di Mourinho. Se lo Special One dovesse dare l’addio a fine stagione, bisognerà capire il successore come vorrà impostare la linea difensiva ed il centrocampo. Tutto dipenderà dagli interpreti a disposizione.

Gestione cookie