Saman Javadi a TvPlay: “Contro il Galles l’Iran ha fatto un miracolo. La tragedia non cancella la gioia”

Saman Javadi a TvPlay: “Contro il Galles l’Iran ha fatto un miracolo. La tragedia non cancella la gioia”

Saman Javadi, esperto di calcio iraniano, è intervenuto ai microfoni di calciomercato.it in onda su Twitch TvPlay.

L’insperata vittoria contro il Galles e la difficile situazione del paese: Saman Javadi, esperto di calcio iraniano, ha commentato ai microfoni di calciomercato.it su TvPlay le ultime sul calcio iraniano. Queste le sue parole:

SULLE LACRIME DI STRAMACCIONI AL GOL DELL’IRAN – “Sta spopolando il video delle sue lacrime. Si è commosso. Anche per i fatti avvenuti ieri, quando è stato arrestato il suo ex capitano. Stramaccioni ha avuto in testa tante cose insieme in quel momento “

SULLA SFIDA CONTRO IL GALLES – “Come ho vissuto la partita? Ho urlato. In neanche sessanta secondi prendi due pali. Dici “non vuole proprio entrare”. Poi l’atteggiamento nel secondo tempo è stato diverso. Non ci credevo in una vittoria per la piega che aveva preso. L’espulsione del portiere è stato uno shock, poi c’è stato il Var. L’Iran ha beneficiato. Poi un centrale e un terzino che fanno gol così..miracolo. Adesso c’è “la madre delle partite”, quella contro gli Stati Uniti come già fu a Francia ’98. Allora però non finì bene”.

SU UNA EVENTUALE QUALIDICAZIONE – “Se dovessi parlare da tifoso sul sogno degli ottavi avrei detto “daranno tutto”, ma non l’avrei vista come una cosa impossibile. E’ la squadra più completa mai vista nella storia della nazione. In maniera obbiettiva con l’infortunio di Azmoun, che ha saltato gli ultimi mesi, mai mi sarei aspettato che proprio l’ultima partita potesse essere decisiva. Gli Stati Uniti però non sono quelli di Francia ’98”.

SULLA VITTORIA E IL DIFFICILE MOMENTO DELLA NAZIONE – “Credo sia servita per conciliare la spaccatura tra la gente…tra chi ha continuato a tifare e chi ha scaricato la sofferenza sulla nazionale. I giocatori sono stati attaccati per avere portato lo stemma dell’Iran, dopo la scoppola presa dall’Inghilterra un po’ di persone hanno pensato di avere esagerato. Prima della partita si era spenta la rabbia. Oggi questa vittoria serve per avvicinare le due anime dei tifosi. E’ lutto, è sofferenza..ma non sono d’accordo che questo debba impedire di avere almeno una gioia.”

Gestione cookie