Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Inchiesta Juventus, attenzione a Cristiano Ronaldo: perché l’ex bianconero è una mina vagante

Cristiano Ronaldo Juventus

La famosa carta Ronaldo tiene banco durante l’inchiesta che ha colpito la Juventus: quali sono le ultime novità e cosa c’entra l’ex bianconero. 

Cristiano Ronaldo ha lasciato da diverse stagioni il club bianconero, ma a distanza di tempo una famosa una scrittura privata potrebbe causare non pochi problemi alla società dell’ex presidente Andrea Agnelli. La questione è ancora tutta da accertare, l’inchiesta è intanto partita e non mancano le novità.

Cristiano Ronaldo Juventus
Cristiano Ronaldo e l’inchiesta della Juventus, i dettagli (ANSA)

La Juventus cerca di pensare al campo, soprattutto vista la ripresa nelle prossime settimane, al termine dei Mondiali di Qatar 2022. Fatto sta che, però, il problema pesa come un macigno e questa non soltanto per una questione di natura economica.

Inchiesta Juventus, la carta Ronaldo preoccupa: tutti i dettagli

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo e la novità in casa Juventus, cosa emerge dall’inchiesta (ANSA)

Gli inquirenti sono convinti che Ronaldo avrebbe una copia della famosa carta firmata. A ribadire la notizia è La Gazzetta dello Sport che ha fatto il punto sulla situazione. Ma è dal prossimo anno che tutto potrebbe cambiare. L’obiettivo sarebbe infatti quello di inviare gli atti anche alle varie procure degli altri club coinvolti, non senza conseguenze. Il sospetto è che CR7 possa essere in possesso della copia originale, quella famosa e tanto ricercata carta che dimostrerebbe la volontà di pagare il giocatore, nonostante l’addio anticipato.

La domanda che gli inquirenti si pongono è anche la seguente: perché Ronaldo si sarebbe ricordato soltanto adesso dei 19 milioni di euro? Una delle maggiori ipotesi al vaglio è che dovesse invece percepirli dal Manchester United, da qui tutte una serie di valutazioni, anche quella di adire a vie legali. Intanto si attende l’assemblea dei soci fissata il prossimo 27 dicembre.

L’affare Ronaldo torna sempre in auge visto che l’inchiesta Juventus evidenzia quei circa 19 milioni di euro, cifra che tiene banco in società, così come sulle carte degli inquirenti. Intanto il Cda si è dimesso e la situazione in casa bianconera è a dir poco intricata, si attendono sviluppi in un senso o nell’altro per fare luce sulla vicenda.

Gestione cookie