“Dybala limitato dal fisico”: quante partite in carriera ha saltato per infortunio

“Dybala limitato dal fisico”: quante partite in carriera ha saltato per infortunio

Paulo Dybala è stato tormentato dai problemi fisici negli ultimi anni: sai quante partite in carriera ha dovuto saltare per infortunio?

Dalla paura di saltare l’appuntamento più importante della carriera all’immensa gioia per essere riuscito a coronare il suo sogno. Sono state settimane dense di emozioni per Paulo Dybala che alla fine ha partecipato e festeggiato alla vittoria dei Mondiali seppur non da protagonista. C’è il suo timbro però nella lotteria dei rigori nella finale contro la Francia prima di alzare la coppa con l’Argentina.

Dybala infortuni
Paulo Dybala tormentato dagli infortuni (TvPlay.it)

Non poteva chiedere di più Dybala, chiuso dalla presenza di Lionel Messi, e indubbiamente considerato una riserva dal ct Scaloni. Non puoi fare nulla se davanti a te hai uno dei migliori giocatori della storia ma, soprattutto in Nazionale, è proprio la forza del gruppo a fare la differenza. La piccola vittoria personale era già arrivata vedendo il suo nome nella lista ufficiale dei convocati dove ha veramente rischiato di non esserci a causa dei soliti acciacchi fisici.

Un tormento per la Joya, vittima di numerosi infortuni negli ultimi anni a partire già da quando era alla Juventus. E’ proprio questo uno dei motivi per cui il club bianconero non si è sentito di rinnovare il suo contratto col rischio di pagargli il ricco ingaggio senza averlo a disposizione. E’ quello che ha subito provato sulla sua pelle la Roma, orfana della Joya già per diverse partite in questo tribolato inizio stagione.

Dybala, fisico di cristallo: quanto hanno pesato gli infortuni

Dybala
Paulo Dybala

Ormai quando Dybala entra in campo c’è sempre il timore che possa farsi male. Un sentimento che ora si respira tra i tifosi della Roma ma prima anche da quelli della Juventus che anno imparato a conoscere il fisico delicato dell’argentino. Nonostante abbia una bassa statura, la Joya è geneticamente soggetto a infortuni muscolari che si stanno verificando con una preoccupante continuità nell’ultimo periodo.

Non è stato sempre così ma i primi indizi sono arrivati fin dai primi mesi trascorsi in Italia. In generale non ha mai avuto problemi molto gravi ma, sommando i vari stop, il numero delle partite saltate diventa consistente. Come ha fatto notare Pietro Lo Monaco, intervenuto in collegamento nel corso della trasmissione TvPlay in diretta Twitch: “E’ un giocatore di classe, di grande base tecnica. Se sta bene fa saltare gli equilibri. Negli ultimi anni però ha avuto troppi problemi fisici e, accoppiato ad un fisico non eccezionale, ne hanno limitato la carriera e il rendimento”.

Un pensiero, quello dell’ex dirigente del Catania, condiviso da tanti altri addetti ai lavori e appassionati che viene sostenuto dai semplici dati. Nella sua lunga esperienza in Serie A, iniziata nel gennaio 2015, il classe ’93 ha dovuto rinunciare a un totale di 74 gare tra tutte le competizioni. Una cifra non trascurabile che sicuramente ha pesato sulla una carriera forse, alla luce del suo talento, vissuta al di sotto delle aspettative.

Gestione cookie