Fantacalcio, Mkhitaryan e il nuovo ruolo: perché l’armeno resta una garanzia

Dal suo passaggio all’Inter il ruolo di Mkhitaryan è cambiato. Nonostante le buone prestazioni ne ha risentito anche il Fantacalcio.

Decisivo nella serata di ieri, Henrikh Mkhitaryan ha riportato in vantaggio l’Inter in un momento della partita complicatissimo. Con grande applicazione e tutta la sua esperienza, l’armeno si è preso definitivamente la titolarità nello scacchiere tattico di Inzaghi. Ora pensare di rimetterlo in panchina, come ad inizio stagione, sembra un’utopia.

Mkhitaryan Fantacalcio
Il centrocampista dell’Inter Henrikh Mkhitaryan (TvPlay.it)

L’ex Roma ha probabilmente sofferto il cambio di ruolo imposto da Inzaghi, che aveva bisogno di una mezzala box to box più che di un trequartista puro come invece gli veniva richiesto in maglia giallorossa. L’armeno ha dovuto ambientarsi ad una nuova realtà e ora sembra essersi calato alla perfezione nella parte.

Lo stesso calciatore aveva risposto così ad una domanda riguardante il suo nuovo ruolo: “Mi sento ancora, per caratteristiche, un numero 10 e mi manca ogni tanto visto che ora gioco in un sistema diverso e agisco più indietro nel campo”. Anche Inzaghi, nel post partita di ieri, ha risposto su Dazn ai giornalisti che gli chiedevano un commento proprio su Mkhitaryan. “Gli piacerebbe giocare più avanti? Qualche volta potrà capitare, abbiamo provato questa cosa a Malta, quando avevamo solo Dzeko e anche lì devo essere sincero ha fatto molto molto bene”.

Fantacalcio, Mkhitaryan è una garanzia

Anche da un punto di vista del Fantacalcio è chiaro che la nuova posizione di Mkhitaryan si porti dietro dei profondi ragionamenti. Come detto precedentemente, dopo una prima parte di stagione non al top, l’armeno, complice anche l’infortunio di Brozovic, ha guadagnato sempre più spazio. Puntare su di lui è quindi garanzia di minutaggio, ma non sempre di bonus, anzi.

Inter Tifosi Inzaghi
Tifosi dell’Inter (TvPlay.it)

Rispetto al passato, infatti, al 34enne viene richiesto un lavoro più corposo anche in fase difensiva e ciò lo rende probabilmente meno lucido negli ultimi 20 metri. C’è da dire che nelle ultime partite l’armeno è però apparso in grande condizione fisica. In ogni caso il suo rendimento sotto porta è visibilmente calato. Nei primi campionati alla Roma aveva infatti segnato rispettivamente 9 e 13 gol, più i 5 dell’anno scorso.

Bonus veramente importanti per un centrocampista che in quelle stagioni era considerato il top al Fantacalcio. Con la maglia della formazione capitolina Mkhitaryan giocava però in maniera completamente diversa. Era il trequartista nel 4-2-3-1, formidabile nello scenario tattico giallorosso orientato a risalire il campo velocemente. L’armeno era inoltre micidiale negli inserimenti senza palla. Dopo il suo passaggio all’Inter forse ci si aspettava qualcosa in più in termini di bonus. Con 2 gol e 1 assist il 34enne riesce comunque a mantenere una fanta-media di 6.16.

Non sarà ora il centrocampista più ambito o quello di prima fascia, ma nonostante tutto è pur sempre un calciatore che anche al Fantacalcio può ancora fare molto comodo.

Impostazioni privacy