JORGE (AG. MILITAO): “LA JUVE LO HA CERCATO. PRESTO UN NUOVO TALENTO AL NAPOLI”

Ulisses Jorge, agente di Eder Militao, intervenuto ai microfoni di TVPLAY_CMIT.

Eder Militao Ulisses Jorge tvplay 28 febbraio 2023
Eder Militao con la maglia del Real Madrid (Ansa Foto)

“LA CASA DI MILITAO SARA’ IL REAL MADRID PER MOLTI ANNI” – “Ancelotti è un grande tecnico, parte da una linea comune con il calcio brasiliano, si capisce perfettamente con loro. Parla per lui l’esperienza, ha un gran tatto con i giovani, sa quali corde toccare per tirare fuori il meglio dai calciatori. La casa di Militao è il Real Madrid, lo sarà ancora per molti anni, stiamo parlando del rinnovo di contratto. Il Real Madrid si trova molto bene con lui, non c’è ragione di cambiare casa”.

“LA JUVENTUS HA CERCATO MILITAO” –  “Quattro anni fa, quando era ancora al Porto, c’era la possibilità di andare alla Juventus, che corteggiò il ragazzo. Però il ragazzo ha preferito il Real Madrid, con tutto il rispetto per la Juventus che è un club con cui ho grandissimi rapporti penso abbia fatto giusto dato che oggi è uno dei pilastri del Real Madrid”.

“UN NUOVO CRACK PRESTO AL NAPOLI” – “Grande rispetto per la Serie A, per il Napoli e per la Lazio, conosco bene Tare. Vedrete presto un potenziale crack in Serie A e al Napoli. Vitao? No, non è un difensore centrale”.

“AL MONDIALE GLI EPISODI NON HANNO GIRATO” – “Questo è il calcio, noi al Mondiale sapevamo di avere una buona squadra con giocatori d’esperienza e giovani interessanti che avranno ancora l’opportunità di competere per il massimo titolo. Talvolta il calcio è fatto anche di episodi, stavolta non hanno girato”.

“MILITAO HA FATTO UN GRAN LAVORO PER MIGLIORARE” –  “Ci sono stati dei mesi di difficoltà, ma l’atteggiamento di Militao gli ha consentito di migliorare, insieme a un programma specifico sia nutrizionale, ha assunto un dietologo personale, che dal punto di vista fisico, oltre al dietologo anche un preparatore, ha lavorato in un certo modo sia dentro che fuori dal club, questo gli ha permesso di arrivare ai livelli importanti a cui è ora”.

 

Impostazioni privacy