Leao all’Inter, parla Marotta: la verità sul trasferimento

Leao è stato vicino all’Inter? Nel giorno di Inter-Sassuolo, Marotta parla alla Milano Football Week e racconta la verità.

Vincere è fondamentale per continuare a brillare da parte dei ragazzi di Simone Inzaghi, che stanno certamente vivendo il miglior momento della stagione.

Marotta e Leao
Leao all’Inter, parla Marotta: la verità sul trasferimento – (LaPresse, TvPlay)

Dopo aver alzato al cielo la Supercoppa Italiana nel derby contro i cugini del Milan, hanno raggiunto la finale di Coppa Italia, che disputeranno a Roma contro la Fiorentina, mettendo mercoledì un piede in finale grazie al devastante uno-due arrrivato in pochi minuti, che è valso lo 0-2 finale con le reti di Dzeko e Mkhitaryan.

Eppure, nonostante la grandiosa stagione, l’allenatore resta ancora in bilico a sentire i giornali: le undici sconfitte totalizzate nel corso della stagione pesano moltissimo, ma una vittoria contro il Sassuolo potrebbe significare scavalcare la Lazio e prendere il terzo posto in classifica.

Leao all’Inter? Tutta la verità.

Proprio nel giorno di Inter-Sassuolo, l’Amministratore Delegato dei nerazzurri Beppe Marotta, da poco nominato Cavaliere della Repubblica italiana è intervenuto nello spazio “Vi racconto l’Inter” alla Milano Football Week al cinema Anteo di Milano.

Marotta e Leao
Leao all’Inter, parla Marotta: la verità sul trasferimento – (LaPresse, TvPlay)

Intervistato dai giornalisti della Gazzetta dello Sport Conticello e Stoppini, ha bloccato innanzitutto le voci che volevano Inzaghi via a fine stagione, affermando che “le responsabilità devono essere condivise con management e società. Il mister sta facendo bene, ha recuperato da un momento di negatività. Lì era giusto mettessi pressione perché siamo l’Inter e dobbiamo esserlo sempre“.

Ha quindi poi parlato di Leao in vista della gara di ritorno in Champions e dell’assenza del portoghese nel match d’andata: “Corretto riconoscere il merito al tecnico e i giocatori. Poi quando vengono a mancare giocatori importanti all’avversario il rischio è quello di essere avvantaggiati, però la forza di una squadra sta nel suo insieme. Stimo Leao, ma anche gli altri calciatori sono bravi”.

Infine il retroscena che crea il vero sliding doors dell’Euroderby 2023, ovvero un possibile approdo di Leao a Milano, ma dall’altra parte dei navigli. Marotta non nega, anzi: “Fu vicino all’Inter? Sì, posso dirlo. Ma poi facemmo scelte differenti”.

Impostazioni privacy