Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Lautaro, cos’è successo al Mondiale? Il cambiamento è pazzesco

Lautaro

L’attaccante dell’Inter Lautaro Martinez è tornato dal Mondiale particolarmente in forma: i suoi numeri pre e post Qatar.

L’Inter si appresta a giocare la gara più prestigiosa della stagione. 13 anni dopo la notte del Santiago Bernabeu, la squadra nerazzurra vuole tornare ad alzare al cielo il trofeo più importante per le squadre di club. Domani sera allo stadio Ataturk di Istanbul, la truppa di Simone Inzaghi affronterà il Manchester City, probabilmente la formazione attualmente più forte a livello di individualità.

Lautaro
L’attaccante e stella dell’Inter Lautaro Martinez – TvPlay.it

Proprio quella sera di 13 anni fa a guidare l’Inter al successo sul Bayern Monaco ci pensò un certo Diego Milito. Domani potrebbe essere un altro argentino a raccogliere la pesante eredità e trascinare i compagni ad una clamorosa vittoria: Lautaro Martinez. Dopo un periodo di appannamento, il classe ’97 è tornato ad essere decisivo segnando gol pesanti per rilanciare le ambizioni dell’Inter.

Simone Inzaghi punterà dunque su di lui e sul suo stato di grazia per sognare la coppa dalle grandi orecchie. Di fronte avrà un City particolarmente temibile ma nelle partite secche tutto può succedere e nulla va dato per scontato. Ecco perché l’Inter può e deve crederci fino in fondo.

Lautaro, che cambiamento post Qatar!

Nella giornata di ieri Gianfelice Facchetti, attore e figlio dell’ex bandiera dell’Inter Giacinto, è intervenuto ai microfoni di Calciomercato.it in onda su TvPlay per parlare dell’Inter e dei possibili protagonisti della finalissima di Istanbul. Il riferimento è andato ovviamente a Lautaro: “Dopo che è rientrato dal Mondiale non ce lo aspettavamo a questi livelli”.

Lautaro
L’attaccante argentino Lautaro Martinez – TvPlay.it

Effettivamente se si va a dare un’occhiata alle statistiche pre e post Mondiale il dato è piuttosto evidente. Prima della competizione in Qatar, l’argentino aveva segnato 8 gol in campionato e 1 in Champions League; post competizione in Qatar e nonostante le difficoltà dell’Inter tra febbraio e aprile, Lautaro è andato in gol ben 14 volte in appena 22 partite, più i 2 gol segnati anche in Champions (uno ai quarti contro il Benfica e uno in semifinale di ritorno nel Derby col Milan).

Ad impensierire Guardiola, inoltre, sono proprio i numeri spaventosi che il Toro ha registrato nelle ultime settimane. In Serie A ha segnato 7 gol nelle ultime 8 apparizioni e, in generale, è apparso decisamente motivato sia a livello calcistico, ma anche nel guidare i compagni, per fungere da vero e proprio trascinatore. Sulle orme di Milito, Lautaro Martinez punta ad essere il nuovo argentino ad entrare nella storia dell’Inter.

 

Gestione cookie