Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

BIASIN: “PAVARD GIOCATORE DI LIVELLO SUPERIORE, INTER A CACCIA DI UN SETTIMO CENTROCAMPISTA”

Biasin su mercato Inter

Fabrizio Biasin, giornalista di “Libero”, è intervenuto ai microfoni di TVPlay.

Biasin su mercato Inter
Fabrizio Biasin parla del mercato dell’Inter e dell’arrivo di Pavard

“PAVARD GIOCATORE DI LIVELLO SUPERIORE” – “Pavard è un giocatore di livello superiore e lo abbraccio. La rosa dell’Inter è una gran bella rosa”.

“SENSI NON ANDRA’ VIA, INTER A CACCIA DI UN ULTIMO CENTROCAMPISTA” – “L’Inter sta ragionando su un settimo centrocampista, un profilo a costo zero per dare una pedina in più al centrocampo. L’ultima cosa da fare è questa eventualmente. Sensi è lì e resterà lì. Sono contento del mercato, hai perso qualche gol ma hai completato la rosa con profili diversi tra loro”.

“INTER E MILAN LOTTERANNO PER LO SCUDETTO, IL DERBY DIRA’ MOLTO” – “Il derby tra Milan ed Inter del 16 settembre ci dirà molto sul nostro campionato. Sono d’accordo, però, sul fatto che un conto sono l’11 contro l’11, un altro discorso è la rosa. E l’Inter da questo punto di vista è migliorata molto. Mi aspettavo che il Milan avesse bisogno di maggiore tempo per trovare la quadra, mentre mi sembra già molto pronta. Milan ed Inter sono le tre massimo quattro squadre in lotta per lo Scudetto”.

“ROVELLA GRANDE INNESTO, ERRORE CEDERLO PER LA JUVE” – “Tutti gli allenatori vorrebbero avere giocatori complementari. Serve avere più possibilità, durante una gara puoi aver bisogno di più cose. Rovella è andato alla Lazio perché vuole giocare e Sarri gli darà tanto spazio. E’ un grande innesto, credo che lo vedremo spesso in campo. La Juventus ha sbagliato a mio avviso a lasciarlo andar via”.

“INTER PIU’ CONSAPEVOLE DELL’ANNO SCORSO” – “Quest’anno l’Inter recupera palla con grande velocità ed ha una maggiore consapevolezza data dalla finale di UEFA Champions League”.

“INTER A CACCIA DI UN SETTIMO CENTROCAMPISTA” – “L’Inter vuole eventualmente aggiungere un settimo centrocampista, ma allo stato attuale delle cose ci sono già tre coppie formate. E’ un discorso di gusti personali. Riuscire ad uscire dal mercato abbassando il monte ingaggi, abbassando l’età media praticamente a costo zero non era semplice. Ed alla fine ci sono riusciti”.

Gestione cookie