Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Thuram tra allenamenti e supermercati: dove vive a Milano

Thuram dove vive

Marcus Thuram si sta calando sempre più nella nuova realtà milanese: tra allenamenti e vita quotidiana, dove vive l’attaccante

Non far rimpiangere Lukaku non è certo missione da poco ma Marcus Thuram, in attesa del Derby che gli può dare la consacrazione definitiva, sembra abbia intrapreso la giusta strada. Il suo approdo a Milano in estate, stipendio da top player ed insieme a Lautaro sulle spalle la formazione vice campione d’Europa in carica; un bel salto in avanti per il bomber figlio d’arte nato a Parma che subito ha iniziato a lavorare per migliorare i suoi difetti e la sua finalizzazione.

In casa nerazzurra sono certi di aver un calciatore su cui poter lavorare ancora tanto e dai margini di progresso ancora giganteschi. Di certo c’è che l ultime due reti consecutive contro Fiorentina ed Irlanda hanno anche sbloccato il ragazzo dal punto di vista realizzativo, ed ora c’è solo da seguire questa strada. Ad iniziare, con la maglia dei Blues, contro la Germania, nell’amichevole di Dortmund che non è mai una gara normale prima di concentrarsi esclusivamente sul Derby di Milano di sabato 16.

Thuram e l’ambientamento a Milano: cosa ha fatto il francese

Un derby, quello meneghino, che Thuram avrebbe potuto giocare con la maglia rossonera; Marotta ed Ausilio l’hanno però strappato ai cugini con un colpo da maestri ed hanno convinto il ragazzo a sposare il nerazzurro, ricevendo in tal senso anche un grande assist da papà Lilian, che avrebbe convinto il figlio a dirigersi verso la Pinetina.

Marcus Thuram dove vive
Marcus Thuram esulta dopo un gol (Ansa Foto) – Tvplay

E Thuram si sta ambientando anche nella nuova realtà, un po’ alla volta. Vive ancora in hotel, alla ricerca di un appartamento che possa essere perfetto per le sue esigenze. I più attenti, però, l’avranno sicuramente incrociato per le vie di Milano in versione turista.

Cappellino in testa a completare il camuffamento, è stato visto guardare con curiosità i prodotti presenti sugli scaffali di un supermercato italiano. Una sorta di primo approccio con quella che può essere la cucina italiana. La conoscenza perfetta dell’italiano da parte di Marcus ha abbattuto i tempi di inserimento classici per gli stranieri.

Ora, però, con Lautaro che si è impegnato in una full immersion di nerazzurro, Inzaghi punta a rendere Thuram sempre più cecchino. Contro Fiorentina ed Irlanda è andato in rete, vero, ma sono anche tantissime le occasioni sprecate; pronte per lui sedute individuali per aumentarne la freddezza sotto porta perché se dovesse affinare anche il killer instinct, l’Inter si troverebbe tra le mani la coppia gol per lungo tempo.

Gestione cookie