FREY: “DOMENECH MI DISSE CHE ODIAVA GLI ITALIANI, ESCLUSO DALLA NAZIONALE PERCHE’ GIOCAVO NELL’INTER!”

Sebastien Frey, ex portiere, è intervenuto ai microfoni di TvPlay.

Frey su Domenech
Sebastian Frey parla di Donnarumma e di Domenech a TVPlay

“FATTO FUORI DA DOMENECH IN NAZIONALE PERCHE’ ODIAVA GLI ITALIANI” – “In Francia io sono stato fatto fuori da Domenech perché giocavo in Italia e lui odiava gli italiani. Faceva teatro e si era convinto che gli astri condizionassero le prestazioni. Sono le pazzie di un personaggio. Mi ha detto in faccia che non voleva convocarmi perché giocavo in Italia. Gli dissi in Under 21 che non volevo più giocare con lui. Mi obbligava a saltare la partita dell’Inter e ci metteva in panchina. Eravamo io e Dalmat. Mi disse che non poteva vedere gli italiani ed in questo modo faceva un dispetto agli italiani”.

DOPING POGBA, POTREBBE ESSERE LA SUA FINE” – “E’ un dispiacere vedere Pogba in questa situazione. Vedeva la luce in fondo al tunnel… In caso di doping la Juventus ha il diritto di chiedere un risarcimento danni al pari dei suoi sponsor. Il rapporto si potrebbe chiudere anche immediatamente se non erro, questa storia potrebbe togliergli tutto. Potrebbe essere purtroppo la sua fine”.

“NON POSSIAMO MASSACRARE DONNARUMMA PER UN’INCERTEZZA” – “Mi sono sentito spesso con Donnarumma che è una persona eccezionale. E’ stato massacrato per una incertezza. C’è un errore. Dopo gli Europei tutti dicevano che era il portiere più forte del mondo. Ha sbagliato talvolta, ma metterlo in discussione prima di una partita così importante non ha nessun senso. E’ un portiere di esperienza ed è uno dei leader della Nazionale a soli 24 anni. Non possiamo massacrarlo un giorno ed il giorno dopo celebrarlo, serve equilibrio. Si gioca a San Siro stasera, immaginate la situazione che dovrà affrontare Donnarumma. L’Italia ha uno dei portieri più forti del mondo. Il popolo italiano non è obiettivo su Donnarumma”.

SPALLETTI BRAVO ED INTELLIGENTE CON DONNARUMMA” – “Spalletti ha provato a calmare le acque su Donnarumma, è stato molto bravo ed intelligente. In una amichevole sarei ben contento di vedere all’opera Vicario e Meret. Ma questa è una partita ufficiale, è giusto che giochi lui!”

“MERET FORTISSIMO, MA CRITICATO PER IL GIOCO COI PIEDI” – “Anche Meret era accusato di non essere bravo con i piedi. E’ stato addirittura preso Ospina per questo motivo, sono tre anni che dico che Meret è un giocatore fortissimo…”

“LUIS ENRIQUE HA PUNTATO SU DONNARUMMA DA SUBITO” – “Ho parlato con Donnarumma prima dell’inizio della stagione e Luis Enrique gli ha detto che puntava su di lui senza alcun dubbio”.

“IL TIFOSO DEL MILAN DEVE CAPIRE UNA COSA SU DONNARUMMA” – “La scelta di Gigio di passare dal Milan al PSG è stata discutibile, ma il tifoso del Milan deve distinguere il giocatore quando difende il club e quando, invece, difende la Nazione”.

“MI ASPETTO UN DONNARUMMA CARICO” – “Mi aspetto un Donnarumma molto carico, io ero al massimo quando sapevo di trovare un ambiente ostile a me. Deve avere equilibrio, se ci riuscirà farà una grande partita”.

“RASPADORI IDEALE PER QUESTA SERA” – “Penso che per stasera Raspadori falso nove sarebbe la soluzione ideale per l’Italia”.

“IMMOBILE? NON SI PUO’ METTERE SUBITO IN DISCUSSIONE” – “Immobile è il capitano della Nazionale, dopo una partita è già fuori? Mi sembra esagerato”.

Impostazioni privacy