Caos scommesse, El Shaarawy e Casale all’attacco: la mossa dei due calciatori

El Shaarawy e Casale, tirati in ballo da Fabrizio Corona sul caso scommesse, passano all’attacco: la mossa dei due calciatori

Lo scandalo scommesse che sta colpendo il calcio italiano può allargarsi a macchia d’olio. Nicolò Fagioli ha già ammesso il tutto ed è stato il primo calciatore squalificato (sette mesi più cinque di prescrizioni alternative), con lo stop che avrà inizio da oggi dopo il patteggiamento con la Procura Federale.

A breve stesso esito potrebbbe toccare a Sandro Tonali, il secondo calciatore coinvolto in questo scandalo, con il centrocampista che rischia un anno di squalifica per aver scommesso anche sul Milan. La Procura di Torino sta indagando su questo filone e contestualmente Fabrizio Corona sta procedendo con la sua inchiesta personale.

L’ex re dei paparazzi è stato il primo a scoperchiare il vaso di Pandora su questo nuovo scandalo italiano e continua a tirar dentro calciatori, svelando altri nomi al momento non indagati. Dopo Zalewski, Corona in una delle ultime puntate di “Striscia la Notizia” andate in onda, ha svelato altri tre nomi di calciatori coinvolti. El Shaarawy della Roma, Gatti della Juve e Casale in forza alla Roma. 

Casale ed El Shaarawy, la dura reazione: cosa sta accadendo

Gli ultimi tre nomi, che Corona avrebbe voluto rivelare in “Avanti popolo”, il programma condotto da Nunzia De Girolamo e nella quale è stato ospite, li ha invece svelati nel tg satirico di Antonio Ricci, dopo l’accusa di essere stato censurato proprio nella trasmissione di Rai 3.

Nicolò Casale scommesse
Nicolò Casale all’attacco dopo l’accusa di Fabrizio Corona (Ansa Foto) – Tvplay

El Shaarawy, Casale e Gatti, però, al momento non sono profili che rientrano nelle indagini della Procura di Torino, con mancati riscontri da parte degli inquirenti. I tre non sarebbero coinvolti e così è partita la controffensiva da parte dei tre calciatori. Una durissima replica da parte del legale di Casale che ha spiegato come il difensore abbia sporto querela nei confronti di “Fabrizio Corona e degli editori che hanno dato voce alle calunnie di un pluripregiudicato“.

Una presa di posizione netta e decisa, sulla stessa falsariga anche i legali di El Shaarawy che hanno respinto al mittente tutte le accuse, sostenendo come l’esterno giallorosso non abbia mai scommesso. E solidarietà è arrivata anche dalla Roma nei confronti dei suoi tesserati, Zalewski ed El Shaarawy. “Pieno sostegno ai due calciatori vittime di speculazioni reiterate che ne hanno leso l’immagine ingiustamente” si legge nel comunicato.

Coron, intanto, ha già annunciato come vi siano altri calciatori coinvolti; resta da scoprire se l’ex Re dei paparazzi continuerà con il svelare

Impostazioni privacy