Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Liverpool, criminali rapiscono genitori di Luis Diaz: il padre è ancora disperso

Luis Diaz

Preoccupazione e tensione nello spogliatoio del Liverpool: i genitori di Luis Diaz sono stati rapiti sabato, il padre non è stato ancora trovato. 

A poche ore dalla sfida di campionato tra Liverpool e Nottingham Forrest, si deve registrare un particolare episodio che sta scuotendo lo spogliatoio dei Reds. Infatti, l’attaccante Luis Diaz sta vivendo momenti concitatissimi a causa del rapimento dei suoi genitori, che in Colombia sono stati sequestrati da alcuni malviventi.

Stando a quanto informano i media locali, il tutto è avvenuto a Barrancas. La madre e il padre della stella del Liverpool erano nella propria auto, quando sono stati avvicinati da alcuni criminali in motocicletta che con forza li hanno trasportati su un altro veicolo. Secondo i cittadini del luogo, il livello di criminalità in quelle zone è molto alto.

Le autorità nazionali stanno intervenendo nel modo più veloce ed efficace possibile per salvare il padre del calciatore. Infatti, la madre è stata rilasciata come annunciato dal presidente della Colombia Gustavo Petro tramite un tweet.

 

Luis Diaz in ansia per il padre ancora sotto sequestro

Il quotidiano El Pais fornisce ulteriori dettagli dell’operazione di ricerca da parte della polizia. Il padre è ancora sotto sequestro dei criminali e lo Stato sta mettendo a disposizione anche le forze militari per bloccare i malviventi. Infatti, nella zona del rapimento individuata dalle autorità nazionali sta sorvolando un elicottero militare.

Luis Diaz genitori rapiti
I genitori di Luis Diaz ad una partita del Liverpool del figlio (Screenshot da Instagram)

Il Ministero dello Sport e la Federcalcio colombiana esprimono vicinanza al calciatore. Anche il Liverpool attraverso un comunicato ufficiale si augura che la questione si risolva nel modo più sicuro e breve possibile. E chiaramente, Jurgen Klopp non schiererà il suo calciatore in campionato poiché in questo momento non è in condizioni psicologiche ideali per poter scendere in campo. Al momento non è previsto che l’attaccanti voli dall’Inghilterra in Colombia per restare vicino alla madre, ma non è escluso che questo accada nei prossimi giorni. Intanto, il Paese sta mettendo a disposizione tutte le sue forze militari e gli strumenti di difesa per trovare il padre e arrestare i rapitori.

Gestione cookie