Fantacalcio, ballottaggio Kamada-Guendouzi: Maurizio Sarri fa chiarezza

Il tecnico biancoceleste ha parlato a margine della vittoria con la Fiorentina svelando alcuni segreti del ballottaggio tra le due mezzali: cos’ha detto. 

La Lazio comincia a prendere forma e dopo un avvio di campionato col freno a mano tirato, sembra proprio che Zaccagni e compagni siano sulla buona strada per insidiare nuovamente le zone europee della nostra Serie A. La vittoria di ieri sera all’ultimo minuto contro la Fiorentina ne è una palese dimostrazione. La truppa di Maurizio Sarri è reduce da tre vittorie consecutive in campionato e si trova al momento al settimo posto della graduatoria, in netta ripresa rispetto ad un inizio di stagione culminato da poche luci e tante ombre.

Lo stesso tecnico toscano sta cominciando a trovare la quadra anche e soprattutto da un punto di vista tattico. La Lazio, infatti, ha cambiato diversi giocatori e adattarsi ai dettami dell’ex Napoli e Juventus non è di certo compito facile. I primi segnali stanno cominciando ad arrivare ora, dopo una serie di partite di assestamento che avevano fatto piombare la formazione biancoceleste in una serie di dubbi e paure. Sarri ha saputo riprendere in mano la squadra e con il lavoro quotidiano proiettarla nuovamente nelle posizioni di classifica più ambite.

Fantacalcio, tutto sul ballottaggio Kamada-Guendouzi

Tra i ballottaggi più chiacchierati di questo inizio di stagione, anche e soprattutto in ottica Fantacalcio, c’è quello tra Kamada e Guendouzi. Il giapponese, nelle primissime uscite, aveva raccolto l’eredità di Milinkovic-Savic, ma gradualmente è stato scalzato dalla titolarità, tanto che nelle ultime quattro partite di Serie A è sempre subentrato a gara in corso. Al suo posto, in questo momento, Sarri gli sta preferendo la fisicità di Guendouzi, più avvezzo a ricoprire il ruolo di mezzala ‘box to box’. La gestione dei due calciatori, parecchio ambiti nell’asta del Fantacalcio, l’ha chiarita lo stesso tecnico biancoceleste.

Kamada
Il giocatore della Lazio Kamada – TvPlay.it

Guendouzi è un ragazzo giovane e nonostante questo ha buone esperienze in squadre importanti. Ma penso abbia margine di crescita, se trova ordine, linearità, pulizia nelle giocate, può diventare un giocatore importante“, ha spiegato l’allenatore ex Napoli. In seguito ha poi spiegato il perché delle tante panchine di fila per Kamada, il cui attuale rendimento ne ha ovviamente risentito. “È un giocatore che a me piace moltissimo. Gioca semplice e muove la palla con consapevolezza. Non ha giocate lunghe ma buoni inserimenti. Purtroppo quando gioca con Luis Alberto si va in sofferenza e questa, come quella di Feyenoord, già lo era di suo. Mi dispiace non utilizzarlo di più”.

Insomma, a giudicare dalle sue parole sembra proprio che continuerà ad essere Guendouzi il titolare, con Kamada pronto a dare il suo apporto a gara in corso, specialmente in quelle partite più bloccate dove urgono qualità e imbucate, tutte caratteristiche che rientrano a pieno nel bagaglio tecnico del giapponese ex Eintracht Francoforte.

Impostazioni privacy