Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Quella volta che Maradona fece impazzire la Ferrari: il capriccio è esagerato

Diego Armando Maradona e la richiesta assurda a Ferrari

C’è stato un momento in cui Diego Armando Maradona fece una richiesta folle a Enzo Ferrari: il capriccio è assurdo.

Diego Armando Maradona ha sempre avuto un carattere particolare. Un uomo speciale in campo e anche fuori. Umile, popolare, icona pop degli anni 80 e 90, ma anche ribelle, anticonformista. In una parola leggendario.

O si ama o si odia. E per lo più si ama. L’argentino ha diviso l’Italia intera quando vestiva la maglia del Napoli e vinse due Scudetti, ma fece innamorare milioni di persone che andavano allo stadio solo per vedere le sue giocate, i suoi dribbling, le sue magie con la palla tra i piedi.

Diego era un grande appassionato di automobili ed era anche piuttosto esigente. In particolare, il Pibe de Oro amava il marchio Ferrari ed è noto un famoso aneddoto che lo vede protagonista assieme al suo ex agente Guglielmo Coppola.

Maradona e la Ferrari nera: la strana richiesta e la reazione

Quando l’argentino indossava la maglia del Napoli ed era protagonista assoluto in Serie A fece una richiesta assurda alla Ferrari. In particolare, è noto come la casa automobilistica emiliana rispetti degli standard e delle regole rigide con i colori delle proprie auto. Ma a Maradona il rosso sulla sua Testarossa non piaceva e chiese di cambiarne colore.

Maradona Ferrari
Diego Armando Maradona e la sua auto (ANSA) TvPlay.it

Guglielmo Coppola ha raccontato di esser stato in contatto con Enzo Ferrari, grazie al legame con l’avvocato Agnelli. I due ebbero modo di scambiare due chiacchiere e l’agente di Diego riuscì a convincere l’imprenditore a cambiare il colore di uno dei 40 esemplari prodotti dall’azienda, dal rosso al nero, come desiderava Maradona. Una missione che sembrava quasi impossibile, dal valore di 470 mila dollari.

Quando la richiesta fu pervenuta agli ingegneri della Ferrari, tutti rimasero piuttosto sorpresi. Ma era troppo difficile dire di no ad un campione di quello stampo, così Enzo Ferrari fece in modo di accontentare l’attaccante del Napoli: l’auto destinata al calciatore fu inviata ad un celebre pittore che la ridipinse nera. Coppola, poi, convinse il presidente Ferlaino a fare uno sforzo e regalare il veicolo al suo giocatore, facendosi rimborsare l’intera impresa. Dunque, Ferrari realizzò uno dei sogni di Diego Armando Maradona. Il Pibe de Oro ne fu meravigliosamente sorpreso quando vide la sua Testarossa completamente nera. Eppure, però, quando entrò in auto vide che mancava un dettaglio: non c’era l’autoradio stereo. Diego lo fece notare, ma allo stesso tempo strappò il sorriso di chi aveva partecipato alla consegna dell’auto.

Gestione cookie