FREY: “ONANA NON C’E’ CON LA TESTA. MERET E’ MOLTO INDIETRO. MAIGNAN ORA HA UN CALO”

Sebastian Frey, ex giocatore di Inter e Fiorentina,, ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni ufficiali di ‘TvPlay’.

“MALDINI E’ STATO MANDATO VIA IN MALO MODO DAL MILAN” –Intervista di Maldini? Mi sono sempre schierato dalla parte di Paolo ed anche oggi, dopo queste parole, rimango fermo nella mia posizione. Lui ha detto la sua, ma anche in questo caso ha messo davanti il bene del Milan. E’ stato mandato via in malo modo, la sua figura in quel Milan era importante, perché dava serenità all’intero ambiente, che adesso non c’è”. 

“VEDO L’INTER IN CONDIZIONE, MA IL NAPOLI PUO’ RIAPRIRE IL CAMPIONATO” –Inter-Napoli? Se i nerazzurri avessero vinto a Torino, avrebbero indirizzato la vittoria finale dello Scudetto. Io ho visto comunque un Inter che sta molto bene, tolti i primi 25 minuti, anche contro il Benfica. Al Maradona sarà una grande partita, perché il Napoli riaprirebbe tutto se dovesse vincere.. Tuttavia, i nerazzurri sono consapevoli che questa gara rappresenta l’occasione di dare un segnale all’intero campionato”. 

“ONANA NON E’ TRANQUILLO” –Meret? Ne ho sempre parlato bene. Ho visto in lui un potenziale portiere importante, ma gli ultimi turni di Champions ha commesso alcuni errori che hanno dimostrato che è molto indietro. Mi sto facendo, per la prima volta, un po’ di domande su di lui. Onana? Non riesce a superare questo momento difficile, ma un top portiere non prende così il terzo gol. Se fossi l’allenatore dello United, lo farei riposare. Psicologicamente, lui non c’è. E’ triste vedere un estremo difensore che fa errori così continui. Ha bisogno di resettare un po’ tutto, stando fuori per un po’. Tutto questo fa impressione, vista le prestazioni fornite l’anno scorso con l’Inter. Cifra alta spesa per lui incide? Sì, al momento, non è stato un buon investimento per il Manchester United. Deve stare in panchina, per poi lavorare per riguadagnare il posto da titolare. Maignan? Anche lui sta attraversando una stagione particolare. Il portiere ha un momento di calo, e voglio vedere proprio ora se ha le spalle larghe. Se incide anche il pallone su alcuni errori? Sì, perché sono palloni leggeri che hanno traiettorie molto strane, ma non può essere un alibi. Vicario sta diventando un top portiere europeo, ha avuto un tempo di inserimento per il campionato più difficile per ilportieri, ovvero la Premier League, incredibile: si è adattato subito. Sembra che giochi da 5 anni in Inghilterra. Sono contento per lui”. 

“IMMOBILE HA DATO UNA BELLISSIMA RISPOSTA CON  IL CELTIC” – “Dimensione della Lazio quest’anno? Sinceramente, ancora la devo inquadrare. Immobile? Ci ho giocato assieme e so che professionista è. Bisogna sottolineare la bella risposta data con il Celtic. E’ motivato anche per arrivare all’Europeo. Più forte Batistuta o van Basten? Van Basten era bellissimo da vedere, ma non voglio togliere niente a Batistuta che era una macchina da gol. Ti dico 51% Batistuta. Ronaldo il Fenomeno o van Basten? Mi tengo sempre Ronaldo. Come ho trovato Roberto Baggio? Abbiamo la stessa filosofia di vita, era da un po’ che non ci vedevamo. Ne abbiamo approfittato per isolarci un po’ e divertirci assieme. In Cina ci aspettavano sempre 2-3 mila persone, e quando scendeva Roberto Baggio, con il suo carisma e quello che ha rappresentato, ha annullato la presenza degli altri campioni che erano presenti lì”.  

ROBERTO BAGGIO E’ IL PIU’ FORTE DI TUTTI”- “Chi è il migliore tra Baggio-Totti e Del Piero? Prima di tutto prendo Roberto Baggio e poi Totti, se parliamo di giocare assieme. Anche se non voglio togliere nulla a Del Piero. Roberto Baggio ha giocato con un ginocchio solo, van Basten con tanti infortuni ed anche lo stesso Batistuta. Il gol che presi da calcio d’angolo da Veron? Era la stagione 1999/2000 con il Verona. Lui era fortissimo, calciò un corner perfetto. Da fermo faceva dei lanci di 50 metri perfetti, però, ti dico che non avrei preso quel gol se fossi stato un po’ più esperto”.  

Impostazioni privacy