Milan, arrivano i rinforzi: David per l’attacco, due big in difesa

Il Milan è a caccia di rinforzi in vista della sessione invernale: per l’attacco il preferito è Jonathan David, poi due colpi in difesa 

Le ultime due vittorie consecutive in campionato hanno dato respiro al Milan che sta provando a superare la crisi di risultati e gioco delle ultime settimane. In casa rossonera non è però passata l’alone di negatività, anche perché l’infermeria è ancora piena e Stefano Pioli deve nuovamente inventarsi l’undici da spedire in campo in vista del prossimo turno.

Il tecnico deve fare di necessità virtù ed anche a Bergamo sarà Theo Hernandez a sacrificarsi al centro della difesa. L’obiettivo scudetto, d’altronde, non è tramontato visti i soli sei punti di distacco dall’Inter ma non è più tempo di passi falsi. Gennaio intanto si avvicina e la dirigenza è pronta ad intervenire sul mercato per rinforzare la squadra e regalare a Pioli le pedine necessarie per alimentare l’obiettivo e completare la rimonta.

Al momento sono due le priorità per i rossoneri, in difesa ed attacco, considerato come Pioli abbia la coperta corta. Nel reparto offensivo serve quasi disperatamente un vice Giroud, perché senza il francese quasi non si cantano messe nonostante il gol di Jovic contro il Frosinone che può aver sbloccato definitivamente il serbo.

Milan, per la difesa si guarda in Premier League

In attacco l’obiettivo numero uno è Jonathan David; il bomber del Lille all’occorrenza può giocare anche sulla fascia ed è un profilo molto apprezzato. La sua valutazione è calata rispetto ai 60 milioni richiesti dai francesi in estate, “colpa” anche di una prima parte di stagione non esaltante.

Mercato Milan difensore
Kiwior è il rinforzo per la difesa del Milan (Ansa Foto) – Tvplay

Il Milan è pronto a fiondarsi sul centravanti usando anche il budget che potrebbe arrivare dalla cessione di Krunic; il centrocampista era intoccabile in estate ma negli ultimi mesi ha perso posizioni nelle gerarchie di Pioli ed a gennaio una sua eventuale partenza – direzione Fenerbahce – servirebbe per finanziare il colpo David. Sarà però necessario trovare l’accordo tra i due club, considerato come per i dirigenti rossoneri Krunic ha una valutazione di almeno 10 milioni.

L’altro reparto dove è necessario intervenire è quello arretrato. Serve quasi disperatamente un difensore e nel mirino c’è Kiwior, 23enne centrale dell’Arsenal. Il polacco è gradito sia per la giovane età che per la conoscenza della Serie A, avendola vissuta da protagonista con la maglia dello Spezia fino allo scorso gennaio.

Il Milan, qualora dovesse essere complicato acquistarlo, sarebbe pronto a prelevarlo in prestito, soluzione che l’Arsenal accetterebbe di buon grado, considerato come il ragazzo non sia un titolare. Fin qui, infatti, solo cinque gare da titolare, due in Coppa di Lega, ed 11 presenze totali. Dal centro alle fasce, il vice Theo è stato già individuato da tempo; assalto a Juan Miranda del Betis Siviglia che a giugno si svincolerà dagli andalusi. Sul classe 2000 si è però inserito anche il Napoli, ecco perché il Milan vuole accelerare i tempi, magari versando un indennizzo agli spagnoli per ingaggiarlo già a gennaio.

Per il futuro, invece, vicinissimo un altro attaccante serbo, il classe 2006 Matija Popovic. Un vero e proprio talento del Partizan Belgrado, il Milan lavora da settimane su di lui e l’accordo sembra ad un passo, con i rossoneri che hanno anticipato perfino Real Madrid e Barcellona. Fisico da centravanti con i suoi 193 centimetri di altezza, il ragazzo è duttile e può giocare sia da esterno sinistro ma anche da trequartista oltre che da punta.

Impostazioni privacy