Milinkovic-Savic già stufo dell’Arabia: il ritorno si avvicina

Sergej Milinkovic-Savic si sarebbe già stufato dell’Arabia Saudita, dove gioca dalla scorsa estate. Il suo ritorno nel grande calcio che conta si avvicina

Sergej Milinkovic-Savic ha cominciato la sua avventura in Arabia Saudita, più precisamente all’Al-Hilal, la scorsa estate. Lasciata la Lazio dopo otto stagioni, il serbo ha deciso di cambiare completamente vita accettando la meta esotica araba. Eppure il serbo aveva alcune proposte anche dall’Europa, ma nessuna così prolifica come quella ricevuta dai sauditi sia per lui sia soprattutto per il club di Lotito che ha incassato 42 milioni più bonus, il massimo per un giocatore in scadenza.

La sua avventura all’Al-Hilal è comunque partita bene, con il centrocampista che sta segnando con una discreta regolarità, così come le sue prestazioni non sono lontane da quelle mostrate in maglia biancoceleste con il suo talento che sta spiccando anche nella lega araba. Ma secondo alcuni rumors il suo ambientamento in Arabia non va alla grande. Nel nuovo Paese non sembra essere a suo agio, essendo abituato ad una vita del tutto diversa a Roma per usanze, stili e perché no magari anche per il cibo.

Milinkovic-Savic già stufo dall’Arabia, si avvicina il ritorno

Si potrebbe avvicinare così il suo ritorno in Europa. Stando a quanto riportato stesso in Arabia, diversi club europei starebbero monitorando la situazione del Sergente. La sua forza fisica unita al dinamismo farebbe comodo a diverse squadre, oltre ad aumentare la qualità e il tasso tecnico di qualsiasi centrocampo.

Milinkovic-Savic addio Arabia
Sergej Milinkovic-Savic può lasciare subito l’Arabia, il ritorno si avvicina – (ANSA) – tvplay.it

Ecco perché diversi club europei si sarebbero fiondati su di lui, a partire da diverse squadre di Premier League, tra cui alcune big. Il Newcastle, ad esempio, si trova costretto a dover sostituire Tonali ed il serbo potrebbe essere il profilo perfetto. Ma anche Arsenal, Tottenham e Chelsea in passato erano interessate al serbo quando era nella Capitale e potrebbero presto tornare alla carica. In Italia, dove ricordiamo gioca ancora il fratello, portiere del Torino, l’unico club che l’ha sempre voluto è la Juve, ma occhio anche all’Inter del suo ex allenatore Inzaghi. Il problema però è l’ingaggio, troppo alto soprattutto per i bianconeri.

Le prossime sessioni di calciomercato comunque saranno fondamentali per il suo futuro. Il serbo rischia di essere uno dei protagonisti del mercato ancora una volta, dopo esser stato un tormentone per diverse stagioni. Probabilmente il suo addio all’Arabia Saudita si concretizzerà più a giugno che a gennaio, almeno per giocare una stagione intera all’Al-Hilal e poi valutare a fine anno nuove proposte per un ritorno in Europa.

IL CALCIOMERCATO NON FINISCE MAI: Non perdere nemmeno un colpo scarica l’app di Calciomercato: CLICCA QUI

Impostazioni privacy