Nuovo attacco ad Allegri: ancora bufera

Massimiliano Allegri è sempre l’uomo più discusso nella Juventus, un tweet in particolare ha scatenato i tifosi.

La Juve di Allegri resta al centro dell’attenzione, la squadra è tornata a lottare per lo scudetto ma l’allenatore è sempre nella bufera.

Max Allegri, volente o nolente, è sempre nel cuore delle discussioni dei tifosi, divide tra il suo modo di giocare, estremamente concreto ma poco spettacolare. Il tecnico livornese è un allenatore che va sul sodo, i risultati ottenuti in questa prima parte di stagione dalla Juventus confermano come i bianconeri siano una squadra concreta e a misura del tecnico. Allegri non vola con la fantasia, i tifosi invece discutono un tweet diventato subito virale. L’attacco al tecnico riporta nella bufera uno dei personaggi più discussi degli ultimi tempi.

Allegri in discussione, che attacco sui social

L’allenatore è criticato spesso e volentieri per le sue parole, le conferenze stampa di Max Allegri sono analizzate con grande attenzione. Il tecnico pondera le parole ma il realismo mostrato non è apprezzato. Il giornalista Maurizio Pistocchi, su X, ha così criticato in maniera abbastanza Allegri, il tecnico bianconero è ripreso in maniera abbastanza decisa: “Allegri è l’allenatore più pagato dalle Serie A, la Juve ha il monte ingaggi più elevato, ha speso 242 milioni di euro sul calciomercato con il suo arrivo e non può dire che la Juve non è stata costruita per lo scudetto”.

Max Allegri bufera
Massimiliano Allegri è nella bufera per il tweet di Pistocchi (ansa foto) – tvplay.it

Le parole di Pistocchi fanno riflettere la tifoseria, c’è chi dà ragione all’esperto giornalista e quanti invece glissano decisamente su quanto scritto. Una parte dei supporter bianconeri conferma come, effettivamente, i costi della Juve sono tali da poter puntare alla vittoria del campionato italiano lottando contro l’Inter. La rosa ha tanti calciatori che giocano con le nazionali al suo interno, gente come Danilo, Bremer, Rabiot e Vlahovic giocherebbe titolare in qualsiasi squadra al mondo.

La difesa ad Allegri arriva contestualmente da quanti hanno analizzato con grande criticità gli ultimi anni vissuti dalla Juve. I problemi extra calcistici, la crisi finanziaria e l’esclusione delle coppe europee hanno un po’ resettato l’ambiente: i tifosi lodano invece il senso realistico del mister che non si avventura in pronostici e pensa solo al presente. La Juve non incanterà in campo con il suo gioco ma ha già un buon margine per il piazzamento Champions League: l’unico obiettivo dichiarato da Allegri è più che alla portata del gruppo.

Impostazioni privacy