Premier sotto shock, c’è ansia per le condizioni di Lockyer

Premier sotto shock, c’è ansia per le condizioni di Lockyer. Ore di angoscia per il capitano del Luton rimasto vittima di un arresto cardiaco

Il mondo del calcio ha vissuto un altro dramma: sabato pomeriggio durante la sfida di Premier League tra il Bournemouth padrone di casa e il Luton, match valido per la diciassettesima giornata di campionato, il ventinovenne difensore Tom Lockyer capitano degli ospiti e pilastro della nazionale gallese è crollato in campo all’improvviso senza una ragione apparente. Tutti i giocatori in realtà hanno subito compreso la gravità della situazione: si era al 65′ con il risultato di 1-1 e Lockyer è rimasto vittima di un arresto cardiaco. Un evento a cui hanno fatto seguito scene di panico totale, istanti che hanno riportato alla mente il dramma vissuto dal nazionale danese Christian Eriksen durante gli ultimi campionati europei.

Per fortuna l’immediatezza dei soccorsi e la capacità del personale sanitario presente all’interno della stadio ha fatto sì che Lockyer riuscisse a riprendersi per essere trasportato d’urgenza in ospedale. Il ventinovenne centrale gallese è stato subito sottoposto alle prime cure e ai controlli del caso. A distanza di qualche ora dall’arresto cardiaco il giocatore del Luton sta  meglio e sembra avviato verso un pronto recupero. Inutile sottolineare come la sua carriera sia di fatto giunta alla conclusione.

Premier League, tutti in ansia per Lockyer: il comunicato ufficiale sulle sue condizioni

Già qualche mese fa Lockyer era rimasto vittima di un problema analogo ma in seguito a un intervento chirurgico che sembrava risolutore aveva ripreso l’attività agonistica. Sabato pomeriggio il secondo arresto cardiaco che metterà fine al suo percorso professionale. Nel frattempo poche ore fa il Luton ha diramato un attesissimo comunicato stampa per aggiornare i tifosi e i media sulle condizioni del giocatore gallese.

Mentre il nostro capitano Tom Lockyer rimane in ospedale in seguito all’arresto cardiaco subito ieri sul campo di Bournemouth, comprendiamo che i tifosi siano preoccupati per lui e che c’è un diffuso interesse da parte dei media per le sue condizioni. Tom è ancora sottoposto a test e scansioni e sta aspettando i risultati prima che vengano determinati i prossimi passi per il suo recupero”.

Il tecnico del Luton ha salvato Lockyer
L’allenatore del Luton Rob Edwards – TvPlay.it

Non siamo in grado – prosegue la nota ufficiale del Luton – di fornire un commento continuo sulla sua situazione e chiediamo a tutti i media di attendere che eventuali aggiornamenti vengano rilasciati tramite i canali ufficiali del club quando sarà il momento giusto. Vogliamo tutti il ​​meglio per Tom e per tutta la famiglia Lockyer e chiediamo gentilmente che la sua e la loro privacy sia rispettata in questo momento difficile“.

Impostazioni privacy