Carlos Alcaraz, la stagione inizia malissimo: ora è ufficiale

Brutta notizia per Carlos Alcaraz che dovrà incominciare il 2024 tennistico con un importante handicap nei suoi confronti

Nonostante negli ultimi mesi del 2023 Carlos Alcaraz non abbia ottenuto grandi soddisfazioni personali, risultando un po’ in calo a livello di prestazioni e brillantezza, l’ultimo anno resterà comunque indimenticabile per il fuoriclasse spagnolo. Infatti, l’enfant prodige di Murcia è riuscito a conquistare per qualche settimana il primo posto nel ranking ATP.

Un vero e proprio exploit quello del 20enne spagnolo, che si è attestato immediatamente tra i migliori tennisti al mondo. La ciliegina sulla torta è stata il trionfo di Wimbledon, dove ha tolto a Novak Djokoic la possibilità di conquistare l’ennesimo record personale. Ora, dopo alcuni mesi difficili e di ‘riposo’ dal punto di vista delle vittorie, Alcaraz dovrà partire al meglio nel 2024.

Spunta però un problema per Alcaraz, che rischia di farlo partire con handicap in vista della nuova stagione. Infatti il campione spagnolo affronterà i primi tornei del nuovo anno da solo, per via del forfait del suo storico allenatore. Ecco cosa è accaduto.

Ferrero out due mesi per un intervento al ginocchio: Alcaraz parte senza guida tecnica

Arrivano brutte notizie per Juan Carlos Ferrero. L’ex tennista iberico e fidato coach di Carlos Alcaraz dovrà saltare almeno i primi due mesi del 2024. Non potrà quindi accompagnare il suo pupillo in giro per il mondo. Colpa di un infortunio al ginocchio e conseguente intervento sotto i ferri che lo costringerà a portare le stampelle per una sessantina di giorni.

Carlos Alcaraz brutte notizie
Coach Ferrero infortunato, non seguirà Alcaraz (Ansa) – Tvplay.it

Dunque Alcaraz non avrà il supporto del suo coach nel primo grande slam della stagione, ovvero gli Australian Open che cominceranno nella terza settimana di gennaio. Una brutta pecca per il numero 2 al mondo, che ovviamente come tutti i grandi tennisti avrà bisogno della vicinanza di un allenatore o di un consigliere maturo, soprattutto se si ha 20 anni come il talento di Murcia.

Alcaraz però non resterà solo. Probabile che ad accompagnarlo possa essere un altro ex tennista spagnolo, Samuel Lopez, attuale coach di  Pablo Carreño Busta. Già quest’anno durante i Queen’s, Lopez aveva accompagnato Alcaraz, proprio sotto richiesta di Ferrero. I due allenatori sono infatti molto legati e fanno parte della medesima academy.

Nei primi impegni del 2024 Alcaraz sarà invece seguito da Alberto Molina, suo procuratore, che lo scorterà a Riyad per l’esibizione saudita, mentre, secondo Marca, Alcaraz farà affidamento su Antonio Martínez Cascales nel febbraio sudamericano con i tornei di Buenos Aires e Rio.

Impostazioni privacy