Euro 2024, Courtois non ci sarà: il messaggio del portiere del Belgio

Thibaut Courtois ha deciso che non parteciperà ai prossimi Europei col Belgio: il messaggio inaspettato del portiere del Real Madrid.

Come a ogni edizione dei tornei continentali più importanti ci sono degli assenti illustri. Per esempio a Euro 2024, in programma la prossima estate, non ci sarà Thibaut Courtois che ha già annunciato con larghissimo anticipo la sua indisponibilità. Una decisione inaspettata da parte del portiere del Real Madrid, intervistato da un’emittente belga.

Un fulmine a ciel sereno per il Belgio che ormai da diversi anni insegue il suo primo grande successo ma puntualmente non rispetta le premesse e si perde nel cammino. Sulla carta la missione diventerà ancora più complicata senza il portiere titolare, nonché uno dei migliori al mondo del suo ruolo.

Nonostante manchino ancora tanti mesi all’inizio della competizione, dove l’Italia partirà da campione in carica, il numero uno dei Blancos si è tirato fuori confermando di fatto che salterà praticamente anche tutto il resto della stagione. Il classe ’92 infatti ha subito un grave infortunio durante la preparazione estiva e sta continuando la sua fase di recupero che a questo punto sarà maggiore del previsto.

Courtois, niente Europei col Belgio: l’annuncio è ufficiale

Tra i pali del Belgio, che come al solito è inserita nel gruppo delle favorite, non ci sarà Courtois. Una durissima perdita che abbasserà inevitabilmente le quotazioni della Nazionale di Domenico Tedesco, inserita nel Gruppo E con Slovacchia, Romania e una tra  Israele, Bosnia, Ucraina o Islanda.

Euro 2024, Belgio senza Courtois: c'è l'ufficialità
Thibaut Courtois, portiere del Real Madrid (LaPresse) – TVPlay.it

Se da una parte i tifosi possono esultare per l’imminente ritorno in campo di Kevin De Bruyne, fuori a lungo nell’ultimo periodo per un problema fisico, dall’altra sono tristi per l’assenza del proprio portiere. E’ vero che a metà agosto si è rotto il legamento crociato del ginocchio sinistro ma si pensava, considerato anche il ruolo, che potesse riprendersi in vista di giugno.

Un’idea smentita dal diretto interessato che è stato molto chiaro e diretto nelle sue dichiarazioni senza lasciare alcun minimo dubbio sulla sua probabile convocazione: “A causa di questo infortunio non giocherò l’Europeo perché prima dovrò recuperare al 100%. E’ meglio non fissare una data, se sarò fortunato potrò giocare una partita a maggio, ma non sarò mai al massimo come invece si deve essere per un grande torneo come questo. Tutto sta andando secondo i piani, anche meglio del previsto perché finora non ho avuto intoppi e normalmente dovevo iniziare a correre solo dopo 4 mesi, ma lo faccio già da una settimana. Ho sentito però tanti calciatori che hanno avuto il mio stesso problema e mi hanno detto che ci vogliono 9/10 mesi per tornare al top della forma”.

Una scelta dolorosa anche nel rispetto dei suoi compagni: “Voglio essere sincero con il Belgio. Non sarò in porta se sono all’80% finché avremo altri buoni portieri. Metto da parte il mio orgoglio e sarò un ulteriore tifoso a giugno”.

Impostazioni privacy