PAOLO BARGIGGIA: “IL MILAN SI E’ MOSSO PER THIAGO MOTTA. A OGGI MOURINHO NON RINNOVA”

Paolo Bargiggia, giornalista sportivo, è intervenuto ai microfoni di TVPlay: le sue dichiarazioni sul mercato delle big italiane.

“AL NAPOLI SERVE UN LEADER IN DIFESA, IL MERCATO E’ STATO SCELLERATO” – “Il Napoli vive un paradosso, ieri questa goccia ha scoperchiato il credito che avevamo nei confronti di De Laurentiis e si sta esaurendo velocemente. Rudi Garcia è stato esonerato quando il Napoli era al quarto posto e adesso la classifica è peggiore. Ieri sono stati umiliati, una squadra in condizioni fisiche pietose che si è sbriciolata. E’ crollato il castello di un mercato fatto forse con superbia perché Natan non poteva fare il titolare come marcatore in una squadra che ha vinto il campionato. La difesa ha bisogno di un leader come ha sempre avuto in passato. Poi anche Lindstrom, pagato 25 milioni, non è un tornante, è un trequartista o sotto punta e non un giocatore come Lozano. Col senno di oggi è stato tutto sbagliato. Vedo una squadra smarrita e senza punti di riferimento, alcuni giocatori giocano per salvare l’immagine di sé stessi non per la squadra. Se non rinforzi la squadra a gennaio diventa pericolosa la corsa alla Champions e mancare la qualificazione sarebbe un fallimento totale”.

“LA JUVE VUOLE RINNOVARE RUGANI, ZIELINSKI SCARTATO DA GIUNTOLI” – “La Juve ha l’intenzione di rinnovare il contratto a Rugani, ovviamente non alle attuali cifre dello stipendio ma abbassandolo perché è un bravo calciatore che però va verso i 30 anni. E’ molto stimato dalla società, quando è entrato non ha sbagliato nulla e quindi se l’è guadagnato anche sul campo. Quando arriverà la proposta della Juve dovrà decidere se accettare l’ingaggio più contenuto oppure il giocatore su certi mercati può avere altre offerte. Non è vecchio ma, per la filosofia di Giuntoli, la Juve per esempio non prenderà Zielinski da parametro zero che vuole un contratto importante. In questo periodo aveva altre priorità, credo che adesso faranno Bremer rinnovando di un anno dopo avranno anche i casi spinosi di Vlahovic, Chiesa e Rabiot”.

“LA JUVE INSISTERA’ PER DE PAUL, SAMARDZIC PIU’ NAPOLI” – “La Juve cerca un centrocampista come mezz’ala altrimenti è quasi capace di restare così. Tutte le proposte virtuali di Phillips o Hojberg non scaldano perché l’obiettivo non è spostare Locatelli a fare l’interno. Col Genoa non c’era Rabiot ha giocato miretti e hanno perso in sostanza. Se hanno la possibilità di prendere De Paul ci proveranno fino all’ultimo. Escluderei invece Samarzdic anche se ce tensione all’Udinese perché Cioffi non lo vede ma posso ipotizzare di più che possa provarci il Napoli”.

“L’INTER PUO’ CHIUDERE SIA BUCHANAN CHE TIAGO DJALO'” – “L’Inter cerca un quinto offensivo e Buchanan, il canadese del Club Bruges in scadenza nel 2025, è il primo obiettivo. Ci avevano già ragionato in estate e per un’operazione complessiva di 12 milioni possono provare a chiuderla. Il suo acquisto non escluderebbe anche l’arrivo di Thiago Djalò per evitare la concorrenza la prossima estate. Come esterno c’è anche l’alternativa Candreva che è stato proposto e non è contentissimo di restare alla Salernitana o Juan Foyth del Villarreal ma sono scelte secondarie”.

“MILAN FORTE SU THIAGO MOTTA, ROMA E MOURINHO LONTANI DAL RINNOVO” – “Mourinho è un grande paraculo, non c’è voglia di rinnovargli il contratto e allora usa l’arma della pressione dei tifosi per far cambiare idea alla proprietà ma nemmeno i risultati li stanno dando ragione. Se dovessero decidere oggi la Roma non rinnoverebbe il suo contratto. Su Thiago Motta invece sembra ci sia molto forte il Milan che interessa anche alla Juve se va via Allegri. Il Milan però è più voglioso e impaziente di cambiare Pioli, del resto quando ha un’emergenza infortuni o cambi tutto lo staff o cambi l’allenatore”.

Impostazioni privacy