Donnarumma con Allegri: il 2023 si chiude col botto

Gianluigi Donnarumma con Max Allegri: il portiere ha raggiunto l’allenatore bianconero per chiudere l’anno, il 2023, col botto per entrambi

Gianluigi Donnarumma e Max Allegri sono due tra i personaggi più importanti del panorama sportivo italiano. Il portiere del PSG e l’allenatore della Juventus possono essere accomunati in una speciale classifica per concludere il 2023 col botto. E chissà che non sia un segnale in chiave mercato.

Non è un mistero che l’estremo difensore preferisca un ritorno in Italia e la Juventus è il club di cui si discute maggiormente. Può essere l’erede di Szczesny ed è una pista fattibile, per la prossima estate o magari tra due. L’unico ostacolo è rappresentato dallo stipendio alto, appunto, dell’ex Milan.

Probabilmente per rientrare in Italia dovrebbe dare un freno ai suoi guadagni. Ad ogni modo Allegri e Donnarumma presto potrebbero essere vicini non solo in una speciale classifica del 2023. Il primo ha raggiunto il tecnico livornese, superandolo anche. Ma i due appaiono comunque molto vicini, per ora solo in questa classifica…

Donnarumma, Allegri e i loro guadagni nel 2023: e in futuro…

Ci riferiamo a quella degli sportivi che hanno guadagnato di più nell’ultimo anno. In cima alla graduatoria con 35 milioni c’è Verratti, passato dal PSG all’Al-Arabi in Qatar. Sul secondo gradino del podio c’è invece Sinner con 31,5 milioni, a sorpresa non un nome legato al mondo del calcio.

Donnarumma con Allegri
Massimiliano Allegri con Donnarumma: il 2023 si può chiudere col botto – (ANSA) – tvplay.it

Chiude i primi tre Roberto Mancini grazie al nuovo contratto da 25 milioni che l’ha reso ricco in Arabia Saudita. E la posizione di Max e Gigio? Il portiere campano e il tecnico toscano chiudono la top 5 di questa speciale classifica, venendo uno dietro l’altro con la stessa cifra percepita in pratica.

Leggermente meglio l’estremo difensore del PSG con 10 milioni che dunque è quarto, un gradino più sotto troviamo l’ex Cagliari con 9 milioni percepiti nel 2023. I due sono molto vicini in questa graduatoria e chissà che non possa essere una premonizione di quello che potrebbe accadere nei prossimi mesi.

Come noto la stagione al PSG di Donnarumma sta procedendo con molti bassi e pochi alti. Nonostante la vetta della Ligue 1, il portiere si è reso protagonista di diversi errori che hanno messo in pericolo addirittura il suo posto da titolare.

Luis Enrique l’ha sempre difeso e probabilmente non intende cambiare a meno di altri e clamorosi sbagli; in questo modo l’ex Milan avrebbe salvo anche il posto in Nazionale in vista dell’Europeo. Ma è chiaro però come il suo futuro a Parigi sia tutt’altro che scontato. Può arrivare l’addio nei prossimi mesi, nonostante un contratto fino al 2026.

Impostazioni privacy