Milan, Pioli a rischio esonero? La situazione

Dopo il pareggio rimediato contro la Salernitana, la dirigenza del Milan sta valutando la posizione di Stefano Pioli.

Dopo la vittoria di domenica scorsa allo Stadio San Siro contro il Monza, il Milan deve ancora rinviare l’appuntamento con il successo in trasferta. Ieri sera, infatti, i rossoneri non sono andati oltre il 2-2 allo Stadio Arechi contro la Salernitana guidata dallo storico ex attaccante milanista Filippo Inzaghi.

Il Milan, di fatto, non ha saputo difendere il vantaggio ottenuto al 17’ con il colpo di testa di Tomori, visto che prima ha subito il gol di Fazio e poi quello di Candreva (aiutato da un errore di Mike Maignan). La squadra di Pioli ha poi pareggiato con Luka Jovic nei minuti finali della gara, ma il gol del serbo non ha diminuito la delusione che serpeggia nell’ambiente per questa mancata vittoria. 

Lo stesso Stefano Pioli, nel classico post gara di ‘DAZN’, non ha nascosto il suo rammarico per questo pareggio contro l’ultima in classifica: “Non possiamo commettere certi errori. Non mi aspettavo questa prestazione, dobbiamo ancora lavorare per diventare una grande squadra. Tuttavia, secondo alcune indiscrezioni, il tecnico potrebbe non avere tutto questo tempo a sua disposizione per migliorare l’attuale condizione team meneghino.

Milan, valutazioni in corso sul futuro di Stefano Pioli: ecco tutti gli ultimi aggiornamenti

Come scritto dal quotidiano sportivo italiano ‘La Gazzetta dello Sport’, infatti, la dirigenza del Milan sta valutando la posizione di Stefano Pioli. La gara di Salerno, di fatto, ha confermato tutti i segnali d’allarme di queste ultime settimane: squadra slegata, risultati poco soddisfacenti e tanti, troppi, infortuni. 

Pioli
Dopo il pari con la Salernitana, i dirigenti del Milan stanno valutando la posizione di Stefano Pioli (Ansa Foto) tvplay.it

I dirigenti milanisti, di fatto, temono una troppa svalutazione della rosa sia  per  gli infortuni muscolari che per il poco ‘mordente’ mostrrato in queste ultime gare. Nessuno in Europa, inoltre, ha subito così tanti ko muscolari come quelli del Milan e, anche per questo motivo, Stefano Pioli ed il suo staff sono ritenuti responsabili di questo andamento così altalenante della squadra. 

A Gerry Cardinale, inoltre, non sarebbero piaciute le dichiarazioni di Stefano Pioli nel post gara dello Stadio Arechi, considerate dal presidente rossonero troppo remissive. Il Milan sabato prossimo è atteso dal match casalingo contro il Sassuolo di Alessio Dionisi, altro tecnico in forte discussione, ma i prossimi giorni saranno decisivi per il destino dell’allenatore che ha riportato il ‘Diavolo’ a vincere lo Scudetto.

Impostazioni privacy