Alla fine, è sempre lui: Giuntoli costretto a prenderlo

Alla fine, è sempre lui: Giuntoli costretto a prenderlo. Manca poco all’apertura del mercato ed al nome del centrocampista della Juventus.

Mancano solo due giornate al termine del girone d’andata del campionato di Serie A. Accanto ad un’Inter che vola, vi è una sorprendente Juventus che insegue a quattro punti. Una Juventus che, tra le altre cose, ha tredici punti in più rispetto al Napoli.

Soltanto sei mesi fa i partenopei hanno trionfato in campionato rilegando la Juventus ad un distanza siderale, ora le parti sembrano essersi invertite. Solo un caso che il direttore sportivo del Napoli Campione d’Italia, Cristiano Giuntoli, sia divenuto, nel frattempo, direttore tecnico dei bianconeri? Crediamo di no.

Anzi, la differenza tra le due società sembra proprio ruotare attorno al suo nome, alle sue capacità, al suo lavoro. Un colpo durissimo all’atteggiamento mostrato, al tempo del suo addio, dal presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis.

Ora Giuntoli è al lavoro per tentare di regalare a Massimiliano Allegri un centrocampista e più passano i giorni, più si avvicina la data di inizio della finestra di mercato di gennaio. E in tale contesto sembra stringersi sempre più il cerchio attorno al nome del centrocampista che andrà a rinforzare la mediana bianconera.

Giuntoli costretto a prenderlo

Un centrocampista di qualità in grado di dare forza e personalità ad un centrocampo a volte carente da questo punto di vista, soprattutto quando è privo di Adrien Rabiot. In casa Juventus, si cerca pertanto di stringere sul fatidico nome di colui che attraverserà i cancelli della Continassa.

Pierre-Emile Hojbjerg
Pierre-Emile Hojbjerg, il cerchio della Juve si stringe attorno al lui (Foto LaPresse) tvplay.it

Sul possibile nuovo tassello di centrocampo che andrà ad arricchire l’organico della formazione bianconera stando a quanto afferma TuttoJuve, c’è sempre il centrocampista danese del Tottenham, Pierre-Emile Hojbjerg, classe 1995. Sembra il suo uno dei nomi più caldi in questo momento.

La formula preferita dai bianconeri sarebbe un prestito a gennaio con diritto di riscatto la prossima estate ad una cifra attorno ai 25 milioni di euro. La trattativa potrebbe però rivelarsi complicata dal momento che il club inglese vorrebbe inserire l’obbligo di riscatto, condizione non gradita dalla Juventus. Occorrerà lavorare per smussare le evidenti differenze presenti nella trattativa.

La Juventus, poi, dovrà guardarsi anche dalla concorrenza interna del Napoli. La società guidata da Aurelio De Laurentiis è infatti anch’essa interessata al centrocampista del Tottenham, considerata la necessità di rinforzi in quella porzione di campo per i partenopei. Un’altra sfida ‘particolare’ per Cristiano Giuntoli.

Impostazioni privacy