NISII: “MOURINHO NEL DERBY HA SBAGLIATO TUTTO MA NON SARA’ ESONERATO”

Il giornalista e speaker radiofonico Federico Nisii è intervenuto in diretta su TvPlay

“ROMA INGUARDABILE, MOURINHO HA SBAGLIATO TUTTO” –Percorso fallimentare di Mourinho nei derby. In quest’ultimo più di tutti gli altri si è vista la sua impronta in negativo. La Roma ha pagato l’uscita dal campo di Dybala e nel secondo tempo l’ingresso di un giocatore non in condizioni di giocare. La Lazio ha capito le debolezze della Roma e ha trovato il gol, ma poi ha quasi avuto paura di chiuderla. Nel finale le uniche occasioni con Belotti e Lukaku sono più frutto degli errori dei biancocelesti che dei meriti della squadra di Mourinho“.

“SPINAZZOLA SI E’ NASCOSTO NEL SECONDO TEMPO” –A volte capita che ciclicamente una delle due squadre romane entri in psicosi da derby. Mourinho ha colpe specifiche e in questo momento non ha in mano la situazione tecnica e progettuale della squadra e si riflette in dichiarazioni labili. Non ha senso parlare dell’arbitro in una partita del genere. Spinazzola si è nascosto nel secondo tempo: è un giocatore in difficoltà fisiche ma a questo punto avrebbe dovuto chiamarsi fuori. Kristensen è un giocatore modesto ma prova almeno a forzare la giocata. La Roma è una squadra sterile: il gioco consiste nel rilancio di Rui Patricio verso le punte. La Roma in questo momento è Mancini e Bove“.

“BOVE E’ IL FUTURO DELLA ROMA” –A proposito di Bove ha avuto un comportamento ineccepibile in occasione della bottiglia che gli è stata tirata dalla tribuna. Non ha fatto né scenate né dichiarazioni da vittima. Questo ragazzo è il futuro della Roma. Mi dispiace molto per Pellegrini, ma a questo punto gli farebbe bene cambiare squadra. I casi più clamorosi di tracollo di rendimento sono Pellegrini e Zalewski, irriconoscibili rispetto a due anni fa. E poi ci sono errori di mercato: non si può sostituire Matic con uno come Paredes“.

“ALLEGRI, EQUIVOCO SUL CORTO MUSO” –Su Allegri c’è un equivoco di fondo: quando lui parla di corto muso si riferisce ai campionati vinti con un solo punto di vantaggio e non alle partite da vincere con un gol di scarto. Sono sicuro che anche a lui piaccia vincere con più reti di scarto, Allegri non è certo uno stupido“.

“PELLEGRINI PAGA Il SUO SCARSO RENDIMENTO” –L’ingaggio di Pellegrini? Non guadagna 6,5 milioni e mezzo, ma 4 più bonus. Il problema è che quando si vince nessuno se lo ricorda, ma quando si perde escono fuori i bonus“.

Il DS NON PUO’ ESSERE SCELTO CON L’ALGORITMO” –La Roma è gestita da ricchissimi imprenditori che gestiscono la società come fosse un’azienda normale e questo è un errore grave. Loro non concepiscono di rinnovare i contratti in scadenza con sei mesi di anticipo. Tiago Pinto in questo momento è un bersaglio facile, ma l’errore è a monte. È stato scelto con l’algoritmo, ma prima di venire alla Roma faceva un mestiere diverso. Al Benfica gestiva la polisportiva. Criticare qualcuno non significa delegittimarlo”.

“FRIEDKIN E’ FURIOSO” –Tra Pioli e Mourinho nessuno rischia l’esonero nell’immediato. Credo che l’esonero sia una mossa di per sé fallimentare a meno che non ci siano problemi particolari. La stagione della Roma non è finita, ma la classifica non è così compromessa. C’è l’Europa League da onorare e un campionato che si può ancora raddrizzare. I Friedkin sono furiosi, pretendono la qualificazione in Champions League“.

Impostazioni privacy