Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Serie A, panchine girevoli: le big cambiano, da Conte a Farioli e Motta, tutti i nomi

Antonio Conte panchina Napoli

In Serie A panchine girevoli nelle big: Antonio Conte è il più corteggiato ma si seguono anche Thiago Motta, Italiano e Farioli

Sliding doors. Anche se, in questo caso, più che porte sono le panchine. L’inizio di stagione non è stato certo memorable per chi come professione è allenatore di calcio, specialmente in Serie A in una big. I cambi in panchina sono fisiologici, d’altronde la colpa è sempre del tecnico quando la situazione non è positiva.

E così ne hanno già fatto le spese Rudi Garcia, il tecnico dei Campioni d’Italia esautorato lo scorso novembre e addirittura José Mourinho, il Vate di Setubal, colui che si autoproclamava ma ritrovatosi senza panchina da un giorno all’altro.

Sia Napoli che Roma hanno optato per traghettatori fino alla fine della stagione; l’usato sicuro in casa azzurra, quel Walter Mazzarri che ha già allenato e vinto all’ombra del Vesuvio, un cuore giallorosso a Trigoria, quel Daniele De Rossi bandiera ed ex capitano. Ciò significa che nella prossima stagione sarà nuovamente cambio.

Il più corteggiato è, manco a dirlo, Antonio Conte; cercato da entrambe le formazioni, avvicinato dal patron De Laurentiis già dopo l’esonero di Garcia, il salentino ha voglia di tornare ad allenare in Serie A ma non a campionato in corso.

Panchine girevoli: in tre vogliono Conte, pure Palladino nel mirino

Il Napoli ci riproverà, quindi, la prossima stagione, ma De Laurentiis ha anche pronte le alternative in caso di rifiuto dell’allenatore. In primis Vincenzo Italiano, un nome che ritorna d’attualità dopo il corteggiamento della scorsa estate non andato a buon fine. Al patron piace anche Raffaele Palladino e soprattutto Farioli, il tecnico rivelazione della Ligue 1 con il suo Nizza.

Panchine Serie A
Raffaele Palladino può andare in una big (Ansa Foto) – Tvplay

Conte, d’altronde, è nel mirino anche dei Friedkin, pronti a mettere sulla panchina giallorossa un altro nome di grido dopo Mourinho. Non è certo di restare anche Stefano Pioli; il parmigiano è stato messo in discussione nelle scorse settimane, addirittura vicino all’esonero ma sembra che la crisi sia passata.

Sembra però terminato il ciclo rossonero di Pioli, con il Milan che ha individuato in Thiago Motta il suo sucessore. Piace e molto il tecnico del Bologna, capace di mettere in mostra un calcio apprezzabile ed offensivo e considerato il futuro della panchina. Anche in via Aldo Rossi, però, esiste eccome la suggestione Conte, il tecnico più corteggiato d’Italia. Ancora pochi mesi ed il mosaico si completerà definitivamente.

Gestione cookie