MAURI: “CONTENTO PER DE ROSSI, FARA’ BENE. LA LAZIO IN GARA SECCA PUO’ CREARE PROBLEMI ALL’INTER”

Stefano Mauri, ex capitano della Lazio, è intervenuto in diretta su TVPlay: le sue parole durante la trasmissione “Gol di Tacco”.

“DE ROSSI SCELTA GIUSTA E SECONDO ME FARA’ BENE” – “L’unica scelta che poteva fare la società prendendo un ex giocatore che è alle prime armi ma conosce benissimo l’ambiente, i tifosi lo lasceranno lavorare in pace ma credo che riuscirà anche a fare bene. Sono contento per lui, lo conosco bene è un bravo ragazzo e porterà nuovi stimoli ai giocatori. La situazione non è facile e il clima è pesante ma c’è un calendario abbastanza agevole soprattutto le prime partite. Sono curioso di capire se continuerà con lo stesso modulo o cambierà già dall’inizio. Credo però che la Roma di adesso possa giocare esclusivamente a tre, magari lo farà a quattro la prossima partita ma solo per emergenza”.

“MOURINHO HA OTTENUTO L’AFFETTO DEI TIFOSI, ERA QUELLO CHE VOLEVA” – “La società ha esonerato Mourinho e la piazza si è ribellata, ovvero quello che lui voleva portare dalla sua parte i tifosi l’ha ottenuto. E’ vero però che quando dice la rosa non è competitiva attacchi il direttore sportivo, la società e gli stessi giocatori ma sempre togliendo l’attenzione dalle cose di campo. Se poi ha fatto anche lui il mercato insieme a Tiago Pinto è contradditorio può dire che la squadra è scarsa. All’interno dello spogliatoio magari si vede quando si rompe qualcosa, poi i giocatori sentendo le voci dall’esterno si convincono anche che giocano male”.

“LA LAZIO PARTE SFAVORITA CON L’INTER MA PUO’ ESSERE PERICOLOSA IN GARA SECCA” – “Sono riuscito a vincere la Supercoppa contro l’Inter a Pechino, è stata un’emozione particolare ma ci hanno massacrato per 90 minuti tenendoci nella nostra area di rigore poi abbiamo vinto 2-1. Domani l’Inter parte nettamente favorita perché ha la squadra più forte l’ha dimostrata in campionato, è però una partita secca e credo che la Lazio creare qualche difficoltà”.

“MI SAREBBE PIACIUTO GIOCARE NELLA FIORENTINA” – “Mi sarebbe piacerebbe piaciuto andare a giocare la Fiorentina, ci sono stati degli interessanti però niente di concreto. Oggi non so se è più pesante l’assenza di Osimhen e Gonzalez che sposta tanto gli equilibri perché può risolvere la partita anche da solo per la Fiorentina”.

“FELIPE ANDERSON HA IL LIVELLO PER GIOCARE ALLA JUVE” – “Secondo me Felipe Anderson ha le qualità per giocare nella Juventus, è un titolarissimo della Lazio e l’unico difetto è la mancanza di continuità nelle prestazioni. Sinceramente però non saprei dove collocarlo nel modulo di Allegri, ora sta trattando il rinnovo ma non si sa ancora se lo accetterà e attenzione anche alle sirene arabe”.

“UNO TRA POLITANO E LINDSTROM LASCERA’ IL NAPOLI” – “Ho visto atteggiamenti sbagliati in campo, i giocatori del Napoli si aiutavano ora sbracciano e sbuffano come durante alcune sostituzioni. La cosa più difficile è riconfermarsi dopo aver vinto lo scudetto e secondo me uno tra Politano e Lindstrom partirà se arriva Ngonge”.

Impostazioni privacy