PELLEGATTI: “IBRA NON DEVE CHIEDERE PERMESSO A NESSUNO. PREFERISCO KAKA’ A DEL PIERO”

Il giornalista Carlo Pellegatti è intervenuto in diretta ai microfoni ufficiali di TvPlay.

“THIAW, TOMORI E KALULU TORNERANNO AD INIZIO MARZO” – “Giroud è un  giocatore che, in questo momento, è fondamentale per il Milan. Thiaw non è ancora a disposizione di Pioli, ma dovrebbe tornare in panchina o per la panchina col Monza o quella di ritorno con il Rennes. Kalulu? Sarà a disposizione per la gara con l’Empoli. Per i primi dieci giorni di marzo, il Milan dovrebbe recuperare i tre lunghi degenti della difesa centrale”.

“TRA KAKA’ E DEL PIERO CHI PRENDO? SEMPRE KAKA'” – “Chi mi prendo tra Kakà e Del Piero? Mi prendo quello che ha vinto il Pallone d’Oro, me la cavo diplomaticamente. Sono due giocatori che appartengono al calcio e non solo ad una squadra, ma rispondo sempre Kakà”.

“IL RENNES NON HA GRANDI INDIVIDUALITA’, MA CORRE” – “Giocatore del Milan al quale sono più affezionato?  Ho vissuto tante epoche del Milan, non si può rispondere tra i vari Rivera, Baresi, Maldini eccetera. Rennes? Non ha grandi individualità, ma vinto tutte le gare del 2024. Il Milan è più forte individualmente, ma la squadra francese corre molto”,

“IBRA NON DEVE CHIEDERE IL PERMESSO A NESSUNO PER ANDARE A SANREMO” – “Ibra a Sanremo? Per me, non c’era nessun problema neanche tre anni fa. Ibra si è sempre saputo gestire, è un super professionista. Non so se il suo intervento di ieri a Sanremo fosse concordato, ma è un dirigente del Milan e ,quindi,  non deve chiedere il permesso a nessuno”.

“SFIDA COL NAPOLI? IL MILAN DEVE CONSOLIDARE IL TERZO POSTO” – “Milan-Napoli? Per i rossoneri si tratta l’occasione di consolidare il terzo posto, gestendo così la rosa tra campionato e coppa. E’ successo lo stesso nel 2007, ovvero quando Ronaldo il fenomeno permise ai vari Seedorf, Inzaghi e Kakà di andare avanti in quella Champions League. Mi auguro che il Milan vinca. i rossoneri prendono qualche gol di troppo, ma fa divertire”.

Impostazioni privacy