FREY: “SOMMER MEGLIO DI ONANA. INTER; CONTRO LA ROMA È DURA”

L’ex portiere francese Sebastian Frey è intervenuto in diretta su TvPlay

“INTER MOLTO PIU’ FORTE. JUVE SECONDA CON MERITO” –L’Inter non ha ancora vinto questo scudetto, ma avendo battuto la Juve ha fatto un grosso passo avanti. Potrebbe portarsi a +7 battendo l’Atalanta. È stata sotto gli occhi di tutti la superiorità dei nerazzurri sulla Juventus. E devo ribadire quanto ho già detto: Calhanoglu è uno dei più forti del mondo per qualità tecniche e continuità di rendimento. La polemica di Adani? Non ha tutti i torti, all’Inter alcuni giocatori si sono inseriti alla grande. La Juve è secondo con pieno merito, ma l’Inter è più completa. Marotta sta facendo un grandissimo lavoro, ha indovinato tutte le scelte e sta gestendo alla perfezione la società. Il gruppo è coeso, non ci sono polemiche”.

“DALLA JUVE NON PRENDEREI NESSUNO” –L’Inter ha trovato un grande equilibrio all’interno dello spogliatoio. In questo momento dalla Juve non prenderei nessuno anche se i bianconeri hanno grandi giocatori: Szczesny, Rabiot e Allegri sono i tre punti fermi di una squadra che si sta ricostruendo”.

“SOMMER SCELTA STRAORDINARIA” –Onana ha fatto un’ottima stagione lo scorso anno, ma è stato meno decisivo di Sommer. In Inghilterra sta mostrando tutti i suoi limiti. Marotta ha avuto ragione in questa doppia operazione con i portieri. Personalmente ho sempre detto che Sommer è un ottimo portiere. Il ruolo di portiere è molto delicato, auguro ad Onana di tornare ai livelli raggiunti nell’Inter. Sempre a proposito di portiere, anche Maignan a volte viene discusso. Ha tutto per diventare un numero uno al mondo: leggo però che il Milan potrebbe non rinnovargli il contratto perché ha commesso troppi errori. Il portiere è il ruolo più bello e difficile del mondo, così come il ruolo di allenatore. Un grande numero uno del passato è Dida del Milan: finché è stato sereno era straordinario. Quando gli è venuta a mancare un po’ di tranquillità è calato molto“.

“CONTRO LA ROMA È DIFFICILE” –Roma-Inter? De Rossi non può fare miracoli ma ha riportato entusiasmo e appartenenza che trasmette ai giocatori. La Roma è rinata, anche se dico Inter perché spero che continui a vincere. Ma sarà una partita molto complicata per i nerazzurri”.

Impostazioni privacy