COLANTUONO: “SUPER LAVORO DI ALLEGRI, LA ROSA DELL’INTER E’ NETTAMENTE SUPERIORE ALLA JUVE. OGGI L’ATALANTA E’ UNA BIG GRAZIE A GASPERINI”

Stefano Colantuono, allenatore italiano, è intervenuto in diretta esclusiva ai microfoni di TVPlay: le sue parole sull’attuale Serie A.

“HO COSTRUITO LA BASE PER I SUCCESSI DELL’ATALANTA” – “Mi aspettavo questo livello raggiunto dall’Atalanta perché conoscendo bene la famiglia Percassi sapevo il loro ambizioso progetto. Quando è arrivato il presidente ci chiese di cercare di mantenere la categoria il più possibile perché negli anni precedenti faceva due o tre anni di Serie A e poi retrocedeva dovendo ricominciare tutto da capo. Se non dai continuità alla categoria non può accadere quello che poi sta succedendo oggi, ci impegnammo forte a restare in Serie A nonostante i primi due anni iniziati con penalizzazioni, ci riuscimmo e facemmo, dopo aver fatto la promozione vincendo la Serie B, quattro anni di fila in Serie A facendo quasi sempre circa 50 punti che all’epoca era un successo”.

“OGGI L’ATALANTA E’ UNA BIG SOPRATTUTTO GRAZIE A GASPERINI” – “Per anni ho avuto il record per punteggio migliore in Serie A, dopo la società è diventata molto più forte con investimenti maggiori e le disponibilità economiche col valore di Gasperini hanno fatto la differenza. Alla fine oggi l’Atalanta è diventata una realtà, praticamente una big, sta abilmente nelle vette alte della classifica. I bergamaschi dicono sempre è ed era la più grande delle piccole, questa cosa si è mantenuta soprattutto con l’arrivo di Gasperini che ha cambiato completamente il mondo”.

“SCALVINI E’ UNO DEI MIGLIORI DIFENSORI IN ITALIA” – “Scalvini non lo conosco da vicino ma parlano i fatti e il campo, credo sia uno dei migliori difensori in Italia. E’ un difensore moderno che non fa solo la fase difensiva ma anche molto altro. Un giocatore di caratura europea, è giusto che l’Atalanta lo faccia pagare caro perché i giocatori se li costruisce con tanta fatica e attraverso un percorso nel settore giovanile con tante risorse impiegate”.

“ALL’ATALANTA IL SETTORE GIOVANILE E’ SACRO” – “A Bergamo il settore giovanile è intoccabile. Se anche la prima squadra va male e magari retrocedeva a livello giovanile vincevano un campionato o uno scudetto nelle categorie più piccole perché sono sempre riusciti a scindere le due cose e a fare due percorsi diversi. Il segreto è non mischiare gli umori della prima squadra con le squadre giovanili. Ora ci sono anche altre realtà importanti, ma l’Atalanta è stata la società precursore in questo senso”.

“ALLEGRI STA FACENDO UN LAVORA STRAORDINARIO ALLA JUVE” – “La Juve deve continuare il suo percorso che oggi è quella di antagonista dell’Inter rimanendo il più possibile attaccata al treno. Un compito arduo perché penso che la rosa dell’Inter è nettamente superiore e Allegri stia facendo un lavoro straordinario. L’Udinese ha bisogno di punti per allontanarsi dalla zona retrocessione, sarà una partita molto interessante sulla carta il pronostico volge tutto a favore della Juve. All’epoca però quando c’ero io all’esordio sulla panchina friulana in quella famosa prima giornata eravamo sfavoriti ma siamo riusciti a fare una piccola impresa vincendo col gol di Thereau a un quarto d’ora dalla fine contro una Juve megagalattica”.

“THIAGO MOTTA E’ L’ALLENATORE CHE STA FACENDO MEGLIO IN SERIE A” – “In Serie A sta facendo molto bene Thiago Motta a Bologna, direi che è il tecnico che sta facendo il percorso più interessante. Oggi è sulla bocca di tutti, il Bologna negli ultimi anni aveva fatto dei campionati buoni ma non come quest’anno e gran merito va riconosciuto a lui. Ce vedo bene in una big, ha avuto il merito di frequentare spogliatoi importanti, era un giocatore di grande carisma e personalità saprà sicuramente confrontarsi anche con giocatori importanti. Cambia la prospettiva, un conto essere un compagno un conto l’allenatore ma avrà più dimestichezza rispetto ad altri tecnici”.

Impostazioni privacy