Sostituito per scelta tecnica dopo 20 secondi: la decisione clamorosa in Serie A

In Serie A clamoroso quanto accaduto: sostituzione dopo appena 20 secondi per scelta tecnica, il video lascia tutti perplessi

Il Covid ed i calendari completamente riscritti dopo la pausa per la pandemia hanno portato in dotazione anche una modifica sostanziale del regolamento. Ci riferiamo al numero di sostituzioni, aumentate a ben cinque. Una soluzione piaciuta a tutti i club, soprattutto i big che hanno rose decisamente più profonde.

E così da tre a cinque, spesso vediamo gli allenatori che sfruttano tutti i cambi a disposizione, magari per invertire la rotta di una gara oppure mettere quante più forze fresche in campo. Sempre in tre slot per match, sovente accade che i cambi tattici vengano utilizzati per far tascorrere qualche secondo in più – magari minuto – nelle fasi finali di gara, con una situazione di vantaggio da gestire spezzando il ritmo della gara.

Situazioni che gli allenatori conoscono a menadito e pazienza se sono i calciatori a subire questa sorta di comportamento da parte dei tecnci, con pochissimi minuti giocati, magari senza nemmeno toccare un pallone. Quasi una umiliazione in questi casi.

Sostituito dopo appena 20 secondi: il video dell’assurdità

Ciò che è accaduto in Slovenia, però, ha davvero del clamoroso. Probabilmente si tratta della sostituzione più veloce della storia del calcio ed a suo modo il 17enne Zan Lorber, suo malgrado, potrà entrare nel “Guinness World Record”. Nella gara di campionato tra l’Olimpia Lubiana ed il Rogaska, il giovane portiere è partito titolare, una scelta quasi obbligata per il tecnico considerato come nel massimo torneo sloveno si debba necessariamente schierare dal 1′ almeno un Under 21.

Evidentemente infortuni e squalifiche hanno “costretto” l’allenatore a questa scelta con il tecnico che ha aggirato l’ostacolo con un’espediente corretto in termini regolamentari ma di certo tutt’altro che mirato al fair play. Al fischio d’inizio della gara, il Rogaska ultimo in classifica ha spedito fuori il pallone in modo volontario per permettere la sostituzione tra Lorber ed il 29enne Mulalic, il titolare del ruolo. Per quest’ultimo, quindi, 90′ in campo nel 2-2 finale.

Una scelta che di certo ha destato perplessità ma anche indignazione; il tecnico poteva anche lasciare in campo qualche minuto in più il giovane portiere, magari dandogli fiducia. Ed invece la sostituzione che lascia solo tanto amaro in bocca. Lo stesso portiere non sembra abbia gradito particolarmente il cambio – sebbene immaginiamo fosse stato avvertito della soluzione – con il ragazzo che sembra dirigersi direttamente negli spogliatoi.

Impostazioni privacy