Champions League, al via gli ottavi: lo stato di forma delle 16 squadre protagoniste

La Champions League ritorna con gli ottavi di finale: lo stato di forma delle 16 squadre impegnate nella fase ad eliminazione diretta

Tornano le notti di Champions League e stavolta si inizia a fare davvero sul serio. Al via gli ottavi di finale, gare ad eliminazione diretta e tempo per sbagliare non ve n’è più. Dentro o fuori, con sfide di andata e ritorno che regalano pathos ed emozioni alla competizione. Vediamo, però, lo stato di forma dei club.

Lipsia-Real Madrid

Lipsia – I tedeschi sono quinti in classifica reduci da quattro punti nelle ultime due gare, con la squadra che si è risollevata dopo tre ko di fila. Solo Haidara è indisponibile per questa gara.

Real Madrid – Sono 13 i punti nelle ultime cinque gare per le merengues prime in classifica in Liga a quota 61, +5 sul Girona battuto 4-0 nell’ultimo match. Ancelotti ha una lunga lista di infortunati, da Militao ad Alaba fino a Bellingham. Recuperato, però, Nacho.

Copenaghen-Manchester City

Copenaghen – I danesi sono reduci da due ko consecutivi ed un punto nelle ultime tre; terzo in classifica con 33 punti, il Copenaghen dovrà fare a meno degli infortunati Sander, Khocholava e Boilesen e dello squalificato Lerager.

Manchester City – Solo vittorie nelle ultime cinque per i Citizens secondi a due lunghezze dal Liverpool in Premier. Tutti disponibili per Guardiola che può puntare sulla mglior formazione possibile.

PSG-Real Sociedad

PSG – Primo posto in Ligue 1 con 50 punti e due vittorie nelle ultime due per il PSG che si avvia a vincere l’ennesimo titolo nazionale. Luis Enrique deve fare a meno di Kimpembe, Mendes e Škriniar infortunati.

Real Sociedad – Due punti nelle ultime tre gare per i baschi settimi in classifica con 37 punti. Indisponibili Odriozola, Carlos Fernández, Tierney e Becker mentre Oyarzabal è in dubbio.

Lazio-Bayern Monaco

Lazio – I biancocelesti sono tornati al successo nell’ultimo turno dopo un punto in due gare; ottavo posto con 37 punti a cinque lunghezze dal quarto posto. Sarri ha i dubbi legati a Patric e Zaccagni.

Bayern – I tedeschi sono reduci dallo 0-3 incassato dal Bayer Leverkusen nello scontro diretto; secondo posto in Bundesliga con 50 punti a -5 dalle Aspirine per Kane e compagni. Tuchel non potrà contare su Coman, Gnabry, Laimer, Peretz e Sarr.

PSV Eindhoven-Borussia Dortmund

PSV Eindhoven – Sette punti nelle ultime tre per il PSV primo in classifica con 59 punti, +10 sul Feyenoord secondo. Indisponibili Lang e Bella-Kotchap, in dubbio Til.

Borussia – Quarto posto per il Dortmund in classifica con 40 punti; buon momento di forma, con quattro vittorie nelle ultime cinque. Indisponibile il solo Nmecha, è tornato da Campione d’Africa l’ivoriano Haller.

Inter-Atletico Madrid

Inter – Nerazzurri primi in classifica con 60 punti e +7 sulla Juve nonostante una gara in meno; solo vittorie nelle ultime cinque, Inzaghi può contare su tutta la rosa.

Atletico Madrid –  Quarto posto per l’Atletico Madrid in Liga, con un punto nelle ultime due raccolto da Simeone e 48 totali. Indisponibili Lamar, Azpilicueta, Giménez e Morata.

Napoli-Barcellona

Napoli – Azzurri in difficoltà; nono posto in campionato con 35 punti, a sette lunghezze dal quarto posto. Reduce dal ko contro il Milan dopo sette punti nelle precedenti tre gare, Mazzarri può contare sull’intera rosa dopo aver recuperato gli infortunati.

Barcellona – Sette punti nelle ultime tre per il Barcellona che ha 51 punti in classifica, 10 in meno del Real Madrid capolista. Indisponibili Balde, Gavi, Alonso e Ferran Torres, in dubbio Joao Felix.

Porto-Arsenal

Porto – Terzo posto in classifica per i Dragoni con 45 punti, a sette lunghezze dal Benfica. Un punto nelle ultime per due per il Porto che dovrà fare a meno solo di Marcano.

Arsenal – Quattro vittorie consecutive per i Gunners terzi con 52 punti a due lunghezze dal Liverpool capolista. Arteta dovrà fare a meno di Partey, Timber, Vieira e Zinchenko mentre è in dubbio Gabriel Jesus.

Impostazioni privacy