Napoli, nuovo assalto a Conte: perché gli azzurri possono crederci

Il Napoli in estate tenterà un nuovo assalto ad Antonio Conte: stavolta, però, può arrivare la fumata bianca, ecco perché

Antonio Conte ed un futuro tutto da scrivere. Il tecnico salentino è il più ricercato tra gli allenatori liberi, il più sedotto, anche perché dubbi sulle sue qualità non ve ne sono. Al momento fermo dopo aver lasciato il Tottenham durante la scorsa stagione, è pronto a tornare in panchina a partire dalla prossima annata.

Vuole allenare in Serie A o, almeno, sarebbe questa la sua preferenza. E, di fatto, deve solo scegliere tra le tante pretendenti che ha, sia italiane che straniere. L’anno sabbatico volge al termine ormai, ha rifiutato nei mesi scorsi di salire su treni in corsa ma ora è pronto a rimettersi in gioco.

Non è un mistero che sia stato contattato lo scorso ottobre da Aurelio De Laurentiis per il suo Napoli; la panchina di Garcia, dopo la sconfitta con la Fiorentina, traballava paurosamente ed il presidente partenopeo incontrò anche il salentino, provò a convincerlo senza esito. Il “no” al patron azzurro era anche dettato dalla sua voglia di sposare un progetto ex novo, completamente a sua immagine e somiglianza.

Conte al Napoli: in estate può arrivare il “Sì”

Il rifiuto a De Laurentiis era quindi solo momentaneo, riferito alla stagione in corso. Nessuna preclusione definitiva, quindi, alla piazza partenopea, ecco perché in vista della prossima stagione non è assurdo immaginare Antonio Conte nuovo tecnico del Napoli.

Antonio Conte al Napoli
Antonio Conte nel mirino del Napoli (Ansa Foto) – Tvplay

De Laurentiis ci riproverà, il salentino è di certo tra i migliori disponibili, ed il Napoli è una delle poche formazioni che possono accontentare le richieste dell’allenatore. Non dal punto di vista contrattuale, visti i milioni che guadagnava in Premier – ma nessun club italiano può raggiungere quelle cifre – ma del progetto.

Il Napoli, dopo lo scudetto, ha subìto un’involuzione clamorosa, tanto da scivolare in classifica ed essere solo uno sbiadito ricordo della squadra Campione d’Italia. Servirà ricostruire nella prossima stagione, proprio ciò che piace a Conte, vero specialista come visto sia alla Juve che al Chelsea, dove poi ha vinto il campionato.

La concorrenza, però, sarà davvero elevata per arrivare all’allenatore; in Italia cambieranno anche Roma (ma non è certo) e Milan, mentre una grande incognita è legata alla Juve. Ed all’estero? Liverpool e Barcellona hanno panchine vacanti per la prossima stagione ma presto potrebbero liberarsi anche le opzioni Bayern Monaco e PSG, senza dimenticare l’Arsenal, con Arteta ancora in dubbio.

Impostazioni privacy