Frosinone-Roma, perché De Rossi ha tolto Huijsen? La spiegazione

Frosinone-Roma, perché De Rossi ha tolto Huijsen? La spiegazione

Al termine del successo della sua Roma contro il Frosinone, Daniele De Rossi ha commentato la sostituzione di Huijsen.

Dopo il pareggio rimediato nel play-off di andata di Europa League contro il Feyenoord, la Roma di Daniele De Rossi continua il suo percorso in campionato. I giallorossi, infatti, hanno vinto questa sera per 0-3 contro il Frosinone di Eusebio Di Francesco.

Tuttavia, al netto del risultato netto, la Roma ha sofferto un bel po’ prima di portare a casa i tre punti. Nel corso della prima frazione di gara, infatti, il Frosinone di Eusebio Di Francesco ha avuto diverse occasioni per passare in vantaggio, ma un po’ di imprecisione e le parate di Mile Svilar hanno permesso ai giallorossi di tenere botta.

La gara del Benito Stirpe è stata poi sbloccato da un grandissimo gol realizzato al 38’ da Dean Huijsen. Proprio quest’ultimo, di fatto, è stato letteralmente il protagonista della gara di quest’oggi tra il Frosinone e la Roma e non solo per la rete siglata. Il giocatore di proprietà ha infatti scatenato molte discussioni.

Frosinone-Roma, Daniele De Rossi: “Sostituzione a fine primo tempo di Huijnsen? Ha sbagliato, ma crescerà”

Il difensore (di proprietà della Juve) stava per passare in prestito al Frosinone nell’ultima sessione di mercato invernale, ma poi l’interessamento della Roma ha fatto saltare tutta l’operazione. I tifosi ciociari, di fatto, non gli hanno perdonato questo smacco, visto che l’hanno fischiato ad ogni suo tocco di palla.

De Rossi
Daniele De Rossi ha commentato la sua scelta di cambiare Huijsen (LaPresse) tvplay.it

Huijsen ha risposto a questi fischi, provocando il pubblico presente al Benito Stirpe al momentoo del suo gol. Il calciatore è stato poi ammonito dall’arbitro per questa reazione, la quale ha portato anche alla sostituzione a fine primo tempo.

Lo stesso Daniele De Rossi, esattamente ai microfoni ufficiali di ‘DAZN’, ha spiegato i motivi di questa sua decisione di sostituire Huijsen: “Non ho capito cosa ha fatto per prendere il cartellino giallo. E’ un peccato, ma è nulla di grave. Imparerà, ha l’età di mia figlia. Non posso fargli la morale, ma posso dirgli che a lui è costato un tempo e a noi un cambio. La prossima volta non lo farà, sbagliando si cresce”.

Gestione cookie