Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Inter, dopo Taremi un altro big per l’attacco: gioca in Serie A

L’Inter pensa già a rinforzare la rosa per la prossima stagione: dopo Taremi, un altro colpo per il reparto offensivo, gioca in Serie A

Lo scudetto già in tasca permette all’Inter di pianificare con grande anticipo il futuro. I nerazzurri sono ancora scottati dall’eliminazione agli ottavi di Champions League contro l’Atletico Madrid; alla Pinetina in molti erano convinti di poter ripetere la trionfale cavalcata della scorsa stagione, quando Lautaro e compagni arrivarono fino alla finale della manifstazione.

Nella prossima stagione i nerazzurri saranno impegnati su ben cinque fronti: dalla Serie A alla Champions League passando per la Coppa Italia e la Supercoppa, con la ciliegina sulla torta del Mondiale per Club, una competizione affascinante quanto dispendiosa. Ecco perché servirà una rosa il più larga possibile e, soprattutto, qualitativamente in grado di affrontare tutte le sfide che aspetteranno i nerazzurri.

Di certo c’è da rinforzare il reparto offensivo: se la ThuLa è più efficace che mai, beh, le alternative non hanno mostrato quanto ci si aspettava. Arnautovic è costantemente alle prese con problemi fisici e Sanchez è fin troppo discontinuo.

Inter, occhi in Serie A: il nuovo obiettivo di Marotta

E così il primo obiettivo è già stato individuato: ingaggiati Zielinski e Taremi, il colpo da novanta potrebbe essere Albert Gudmundsson. L’islandese del Genoa, alla prima stagione in Serie A con la maglia del Grifone, ha convinto tutti: già in doppia cifra, sono 10 gol e 3 assist in 27 gare per l’esterno, in grado di agire anche come seconda punta.

Inter, colpo in attacco
Inter, piace Albert Gudmundsson (Ansa foto) – Tvplay

L’Inter ha già eseguito più di un sondaggio e la risposta non è stata certo positiva per Marotta: Gudmundsson ha un prezzo di almeno 30 milioni di euro. Importo che potrà anche salire, considerata la folta concorrenza sul trequartista. La Juventus segue da tempo la sua evoluzione ed anche il Tottenham – ma anche un altro club di Premier League – si è informato sul calciatore.

L’Inter proverà a lavorare sottotraccia provando a conquistare la pole position con una serie di incontri sia con il club ligure che con l’entourage del calciatore. L’obiettivo di Marotta è ripetere l’operazione che ha portato in nerazzurro Frattesi: prestito oneroso con obbligo di riscatto.

Gudmundsson, come detto, è il profilo individuato dall’Inter per rinfoltire il reparto offensivo: insieme a Taremi, l’islandese è considerato il giocatore idelae per regalare a Simone Inzaghi una varietà dal punto di vista offensivo oltre che alternative di livello che possano permettere un turn over più ade.

Gestione cookie