Massimo Chiesa: “Male Orsato in Milan-Juve, c’era il rigore su Kvaratskhelia”

L’ex arbitro Massimo Chiesa ha parlato a Calciomercato.it su Tv Play degli errori nell’ultima giornata di Serie A. 

L’ex arbitro Massimo Chiesa ha parlato a Calciomercato.it su Tv Play ed è intervenuto su alcuni degli errori più importanti dell’ultima giornata di Serie A:

Massimo Chiesa
Massimo Chiesa su Tv Play
POLEMICHE IN MILAN-JUVE E PRESUNTO MANO DI VLAHOVIC –  “È una delle cose che non è passata inosservata ai miei occhi, ma l’arbitro ha giudicato e quindi l’intervento del Var non poteva essere coerente. Io ho avuto una sensazione che con quella piccola parte di gomito il giocatore andasse a cercare un pallone, si nota un movimento di Vlahovic nella direzione del pallone. Questo è quello che ho sottolineato riguardo la prestazione di Orsato. Il fallo di Theo Hernandez su Cuadrado è un errore grave, ma lui ha grande personalità e riesce a gestire questi episodi con autorevolezza. Per me ha sbagliato in entrambi i casi, noi percepiamo un tocco intenzionale di Vlahovic, Orsato non era nelle migliori condizioni per giudicare.
Orsato ha penalizzato la Juve? “A me detta così non piace ma è evidente che lui ha fatto un grave errore e nel giro di un minuto il Milan poi ha fatto un gol”.
RIGORE SU KVARATSKHELIA IN CREMONESE-NAPOLI ? “Il discorso è semplice, Bianchetti ha fatto un’ingenuità micidiale, il georgiano prende posizione e lo anticipa, poi il tocco magari non sembra evidente ma va detto che quando uno è in corsa bisogna valutare e il rigore ci sta tutto. Non era semplicissimo ma anzi l’azione ti induceva a lasciar perdere”.

Chiesa sugli errori arbitrali

Chiesa ha poi proseguito analizzando i vari errori:
PROBLEMA FALLO DI MANO – “Prima si fischiava tutto, ma qui va valutata l’intenzionalità e vedi se il braccio cerca la palla piuttosto che il contrario. È una questione semplicissima, ai tempi miei pure si sbagliava ma ora si può rettificare grazie al Var”.
TROPPI ERRORI ARBITRALI – “Io devo dire che quest’anno sto funzionando bene i ricambi, sono rimasto insoddisfatto della generazione di mezzo ma i giovani stanno andando bene. Bisogna valutare anche le designazioni e vedi che quando viene designato per partite importanti vuol dire che stanno migliorando. Ho visto giovani debuttanti come Colombo interessanti, ma anche Ayroldi e Sozza, poi un arbitro si fa in venti anni e bisogna che questa nuova generazione faccia errori. Non ho più visto Serra dall’anno scorso, ma era un buon prospetto. Lui ha fatto l’errore in Milan-Spezia. Alla fine un errore può condizionarti una carriera, poi come sbagliano i giocatori può capitare anche agli arbitri”.