Milan, Aouar nel mirino: perché può essere l’acquisto giusto per Pioli

Milan, Aouar nel mirino: perché può essere l’acquisto giusto per Pioli

Per rinforzare il reparto di centrocampo, il Milan avrebbe messo nel mirino Houssem Aouar: la pista che porta al francese è molto calda.

Contratto in scadenza a giugno, 24 anni sulla carta d’identità e ottime qualità in mezzo al campo. Il curriculum di Houssem Aouar è di tutto rispetto e abbraccia a pieno il prototipo di profili cercati dal Milan nella gestione Maldini-Massara.

Aouar
Il giocatore francese Houssem Aouar (ANSA)

L’avvento di laurent Blanc sulla panchina dell’Olympique Lione ha dato nuova linfa ad Aouar. Il calciatore della nazionale francese nelle ultime cinque partite di Ligue 1 è tornato a essere titolare dopo che il tecnico olandese Bosz lo aveva praticamente messo alla porta.

I rossoneri, però, per assicurarsi le prestazioni del classe ’98 dovranno battere una folta concorrenza. Sul giocatore c’è il Napoli, per esempio, così come tre spagnole: Betis Siviglia, Siviglia e Real Sociedad. E si è parlato pure della Roma che osserva da lontano la vicenda.

Aouar al Milan, perché sì

Houssem Aouar, centrocampista del Lione (ANSA)

Aouar è un calciatore completo, un centrocampista in grado di giocare sia in un centrocampo a 2 che a 3. E pensare che ha iniziato la carriera da trequartista, giocando sotto punta, ma la qualità delle letture con e senza palla, la naturale associatività e la capacità di creare connessioni grazie alla sua eccellente tecnica di base hanno convinto i suoi ex allenatori a dargli sempre maggiori responsabilità anche in fase di costruzione.

Sa esprimere la propria creatività attraverso due fondamentali che hanno rivoluzionato la nuova generazione dei centrocampisti con attitudine offensiva trasformati poi in mezzali di costruzione. Il dribbling nello stretto per uscire dalle situazioni più complicate e la conduzione palla al piede in campo aperto in condizioni di parità o superiorità numerica. Qualità che si sposerebbero alla perfezione con l’idea di gioco di Pioli. Il tecnico rossonero, d’altronde, ha questa particolare preferenza per centrocampisti che sappiano portare palla, abbinando qualità, corsa e dinamismo.

Un profilo con esperienza e caratura internazionale che potrebbe allungare qualitativamente e numericamente la rosa a disposizione del Milan, che ha l’obiettivo di alzare ancora di più il livello per consolidarsi in Italia e in Europa.

 

Gestione cookie