Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Calcaterra a TVPLAY: “Sono sorpreso dalla superficialità dei dirigenti della Juventus”

Bettino Calcaterra

Il presidente dell’Inter Club Ganassa e uomo di finanza Bettino Calcaterra ha parlato del terremoto in casa Juventus ai microfoni di calciomercato.it in onda su Twitch TvPlay. 

Durante la diretta Twitch di Calciomercato.it su TvPlay il presidente dell’Inter Club Ganassa e uomo di finanza Bettino Calcaterra ha parlato delle indagini che stanno riguardando la Juventus. Queste le sue parole.

Bettino Calcaterra
Bettino Calcaterra a TvPlay

LA CARTA NERA DI PARATICI – “Rimango sbalordito dalla presenza di un libro nero e che addirittura gli inquirenti sarebbero stati fortunati nel trovare un’intercettazione di una telefonata con una linea lasciata aperta dove avrebbero sentito dialoghi della dirigenza bianconera. Questa superficialità mi lascia un po’ perplesso, sapevano di essere intercettati, non è la prima volta che gli inquirenti controllano le loro telefonate. Sul discorso dell’aggiotaggio, la Juventus è quotata in borsa e per una società quotata in borsa ci vuole ancora più attenzione del normale, mi sembra evidente. Anche perché nel frattempo il titolo volava, tante banche consigliavano il titolo e invece c’erano una serie di operazioni non a bilancio”.

IL POSSIBILE FINALE – “Non so come finirà. Un po’ noi da fuori che amiamo il calcio ci eravamo accorti che qualcosa non funzionava e che ci fossero squadre in difficoltà economica. Le plusvalenze sono un artifizio per non andare a coprire le perdite a fine stagione, il calcio è questo, ci sono stati due anni importanti di pandemia, io ho sempre sostenuto che con l’operazione Ronaldo sia stato fatto il passo più lungo della gamba. La Juventus aveva capito che per competere in Europa bisognava aumentare i ricavi, lo stadio stava già dando tanto e bisognava tirare fuori più soldi dagli sponsor, l’operazione con Adidas è stata un capolavoro, poi il Covid ha rallentato o addirittura chiuso i sogni di chi voleva aumentare i ricavi, sta di fatto però che alla fine l’operazione Ronaldo ha rovinato del tutto i bilanci bianconeri”.

Gestione cookie