Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Rakitic contro Lukaku, lo sfottò che ha fatto impazzire i tifosi

Romelu Lukaku

L’ex centrocampista del Barcellona Rakitic deride Lukaku per le tante occasioni sciupate nel match contro il Belgio.

In una storia pubblicata su Instagram (rimossa poco dopo) il centrocampista croato Ivan Rakitic si è lasciato andare ad alcuni sfottò indirizzati a Romelu Lukaku, centravanti del Belgio e dell’Inter.

Romelu Lukaku
L’attaccande della nazionale Belga e dell’Inter Romelu Lukaku (ANSA)

Il Belgio non è riuscito a centrare la qualificazione agli ottavi di finale dei Mondiali in Qatar, dopo il pareggio a reti bianche contro la Croazia. Partita che ha visto il ritorno in campo con un minutaggio più corposo di Lukaku, autore, però, di una prestazione piuttosto complicata. Il centravanti dell’Inter, infatti, ha sbagliato diversi gol piuttosto semplici nel secondo tempo.

Errori che hanno buttato il classe ’93 nella bufera. In molti hanno infatti colpevolizzato il centravanti per la mancata qualificazione della sua nazionale.

Rakitic contro Lukaku: lo sfottò del croato

Il centrocampista del Siviglia Ivan Rakitic (ANSA)

L’attaccante dell’Inter, protagonista appunto di almeno tre occasionissime sciupate nel match decisivo con la Croazia, terminato 0-0, è tra i principali accusati della prematura eliminazione del Belgio dal Mondiale in Qatar, con le conseguenti dimissioni del commissario tecnico Roberto Martinez.

A girare il coltello nella piaga, per l’appunto, è stato l’ex centrocampista del Barcellona, dal 2020 al Siviglia, Ivan Rakitic. Il 34enne è uscito da un po’ di tempo dal giro della nazionale croata dopo aver accumulato 106 presenze e 15 reti. Rakitic, sul suo account personale di instagram, appare in un video in cui sfotte il centravanti dell’Inter dicendo: “Andiamo Lukaku! Lo onoreremo per un mese a Spalato! Andiamo!“.

Storia poi prontamente rimossa dal giocatore croato per evitare eventuali ed ulteriori polemiche, ma che non è passata inosservata ai tanti visitatori e utenti del social network. Il calcio di oggi vive anche di queste situazioni, a dir la verità non troppo piacevoli per i diretti interessati, ma i grandi giocatori devono essere bravi a passare sopra anche a questi episodi.

Gestione cookie