Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Rinnovo Zaniolo, la Roma predica calma: cosa manca per raggiungere l’accordo

Zaniolo Roma

Nicolò Zaniolo è un giocatore della Roma che a breve tornerà in campo: cosa succede con la questione spinosa del rinnovo? Il futuro è tutto ancora da scrivere. Quali sono le novità. 

Zaniolo ripartirà con la Roma durante la ripresa del campionato di Serie A. Manca sempre meno e dopo la pausa per i Mondiali di Qatar è il momento giusto per ritrovare quel rettangolo di gioco che tante emozioni sa regalare. Il giocatore giallorosso è ovviamente al centro di numerose trattative fra rinnovo con il club capitolino e trattative per il futuro lontano dalla capitale.

Zaniolo Roma
Zaniolo e la vicenda Roma, cosa emerge (ANSA)

Le aspettative in vista del futuro sono alte e questo lo sa bene anche José Mourinho. L’obiettivo resta sempre un posto per partecipare alla prossima Champions League, volgendo però lo sguardo verso un giocatore importante come Nicolò Zaniolo. Proprio per questo, infatti, è necessario avere idee chiare e decidere cosa fare.

Roma, Zaniolo fra rinnovo e possibile addio

I tifosi sperano ovviamente di ricevere buone notizie, quel che certo è che la decisione non è ancora presa. Servirà tempo e pazienza per cercare una soluzione che possa soddisfare tutti, nessuno escluso. Resta ancora da collimare il fattore offerta con quello della domanda.

Zaniolo Roma
L’incognita Zaniolo fra rinnovo con la Roma o addio, qual è la situazione attuale (ANSA)

Da un lato la Roma propone rinnovo contratto a 3 milioni di euro, che potrebbero diventare 3,5 con i bonus, dall’altro il giocatore vorrebbe prolungare l’accordo, ma ad almeno 4 milioni, così da equipararsi ai calciatori più rappresentativi del club. I giallorossi concordano sul fatto che per tutto ciò ci sia necessità di fare bene sul campo, da questo punto di vista la situazione non sarebbe al momento così eccelsa. Undici gare giocate, un gol e tre ammonizioni sono il bottino totale della stagione 2022-23.

Fatto sta che il contratto scadrà il 30 giugno 2024 e per questo urge trovare una soluzione che possa accontentare società, giocatore e procuratore. Mai come in questo caso servirà pazienza e attendere il momento giusto, in caso contrario diversi club sarebbero pronti a sferrare l’attacco decisivo.

Gestione cookie