TVPLAY

Juventus, Chiesa dominante: come Allegri lo ha trasformato in top player

3 settimane ago
9 Views
Chiesa

Vince la Juventus contro la Lazio nell’anticipo della quarta giornata: ecco come Allegri lo ha trasformato in top player.

Resta solo il passo falso contro il Bologna l’unico dei bianconeri in questo inizio di campionato.

Dopo la vittoria per 0-3 in partenza contro l’Udinese, nella scorsa gara di campionato la compagine di Allegri aveva vinto 0-2 ad Empoli. Quella con la Lazio è la terza vittoria in quattro partite per la Vecchia Signora.

Juventus super, Chiesa è diventato un leader: ecco perché

Una grande sorpresa di questo inizio di campionato è stata la mossa dell’allenatore Massimiliano Allegri, capace di reinventare alcuni calciatori in una Juventus che ha acquistato solamente Weah nella sessione di mercato da poco conclusa.

Chiesa

Juventus, Chiesa dominante: come Allegri lo ha trasformato in top player – (LaPresse, TvPlay)

La mossa che già durante il pre campionato aveva fatto storcere il naso ai tifosi bianconeri era quella relativa a Federico Chiesa, lanciato da seconda punta a tutti gli effetti, alle spalle di Dušan Vlahović. Un ruolo, questo, che non sembrava essere adatto alle caratteristiche tecniche dell’esterno offensivo ex Fiorentina.

A grande sorpresa, invece, ne è uscita la miglior partenza dell’italiano da quando è esploso definitivamente. Chiesa ha segnato il primo goal ufficiale dei bianconeri in campionato contro l’Udinese dopo appena due giri d’orologio, e se poi è rimasto a secco nella fallimentare gara contro il Bologna, è tornato in rete subito contro l’Empoli, siglando il raddoppio che ha permesso ai bianconeri di chiudere la partita.

Con il goal di oggi, il figlio d’arte si porta a tre gol in quattro partite, segnati in altrettante gare. Un calciatore completamente diverso da quanto ci aveva abituato nelle scorse stagioni: schierato dietro il centravanti ha più libertà di movimento, riuscendo a giocare molto più vicino alla porta e permettendogli, questo, di trovare spesso spazio per calciare.

Complice il grave infortunio, l’ultima annata l’ha visto giocare appena 21 gare, ma nel campionato attuale ha già superato le marcature della Serie A 2022-23.

Il suo record in bianconero lo aveva ottenuto tre anni fa, segnando nove volte in campionato, ma dopo quattro giornate aveva messo a segno solamente un goal e due assist. La terza marcatura non era arrivata la quarta giornata, come in questa occasione, bensì alla 15ª contro l’Udinese.

Facendolo giocare a tu per tu con il centravanti serbo, il modo di offendere la porta di Chiesa è cambiato completamente, con Massimiliano Allegri che è riuscito a renderlo un top player a tutto tondo.

Comments

Comments are closed.