Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Osimhen, perché non è ancora chiuso il rinnovo: le frizioni estive e la mossa di ADL

Victor Osimhen rinnovo

Osimhen ed il rinnovo con il Napoli: dal mancato accordo alle frizioni, perché non è chiusa ancora. De Laurentiis pronto ad intervenire

Victor Osimhen ed il rinnovo, una sorta di soap opera a puntate, quelle sudamericane con colpi di scena ogni secondo e di fatto senza alcun finale. Il bomber nigeriano è alla quarta stagione con la maglia azzurra; arrivato nel 2020 su spinta incessante di Gattuso, il nigeriano è stato decisivo per la conquista dello storico scudetto, vinto lo scorso maggio.

L’accordo del bomber con il club azzurro scadrà nel giugno del 2025 ma, al momento, di rinnovo nessuna traccia. Eppure il patron ha vissuto un’estate intera quasi a stretto contatto con Calenda, l’agente del calciatore; tra Dimaro e Castel di Sangro nemmeno si contano gli incontri a cena per poter definire l’accordo e blindare quello che al momento è un patrimonio della società.

Un punto di incontro, peraltro, era stato anche trovato; oltre 10 milioni di euro netti garantiti al bomber, un accordo mai formalizzato che ha portato a frizioni tra le parti, con tanto di comunicato emesso dalla società pochi giorni fa.

Napoli, De Laurentiis e la volontà di rinnovare con il bomber

Victor ha avuto un ripensamento dopo una lunga trattativa che, culminata con una stretta di mano, sanciva la volontà di proseguire il rapporto” si legge nella nota della società che ha poi aggiunto come “la speranza del presidente De Laurentiis è che si tratti solo di una pausa di riflessione“.

Rinnovo Osimhen
De Laurentiis incontrerà Osimhen per il rinnovo (Ansa Foto) – Tvplay

L’annuncio poi, una sorta di speranza per tutti i tifosi. “De Laurentiis, l’agente Calenda ed Osimhen, complice lo stop di Victor per la riabilitazione, si incontreranno per parlare del futuro, nella massima serenità“. Insomma, niente gelo tra le parti, come chiosato dal comunicato della società partenopea.

Lo stop alle trattative è arrivato nelle scorse settimane, anche dopo il caso relativo al video pubblicato sul Tik Tok del club ma è possibile che i fili interrotti possano essere riannodati. È la volontà precisa del patron De Laurentiis che in estate ha rifiutato per il calciatore le offerte di Al Hilal e PSG. Incedibile Osimhen, almeno fino alla prossima estate quando potrebbe andare via in caso di mancato rinnovo, con Liverpool e Chelsea pronte a piombare sul calciatore e ad offrire ingaggi monstre in grado di far vacillare chiunque.

In estate la maggiore distanza tra le parti è stata sulla clausola rescissoria; il club ne voleva una da 200 milioni, di circa 120 quella richiesta dall’agente del calciatore. Un incontro a metà strada potrebbe anche dipanare l’ultima matassa e regolare il futuro del bomber mascherato, il principe azzurro più amato dai tifosi.

Gestione cookie