Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Chi l’ha visto?, il programma cult trasloca su Rai Uno? Il futuro del programma di Federica Sciarelli

Federica Sciarelli

Il programma cult di Rai Tre Chi l’ha visto? trasloca su Rai Uno? Il futuro della trasmissione di Federica Sciarelli: cosa sta accadendo.

Il programma Chi l’ha visto? è uno dei grandi cult di Viale Mazzini: una delle trasmissioni più famose del piccolo schermo che, negli anni, ha affrontato alcuni dei casi più spinosi della cronaca nostrana. Il programma, in onda dal 30 aprile del 1989, è il più longevo di Rai Tre e dal 2004 è condotto da Federica Sciarelli.

Questa che va in onda in questo autunno è la 36esima stagione eppure, alcuni rumors proprio sulla trasmissione, si stanno rincorrendo veloci e raccontano di un clamoroso trasloco su Rai Uno. Ma quanto c’è di vero?

I rumors sulla trasmissione

Nella sua consueta rubrica sul settimanale Nuovo, Alessandro Cecchi Paone ha risposto ad una lettrice che elogiava il programma di Rai Tre e la sua conduttrice, tanto da desiderare un passaggio del programma su Rai Uno, per avere una maggiore visibilità. Si legge: “Secondo me il motivo è che, a differenza di tanti programmi Rai, fa vero servizio pubblico. Che aspettano a portarlo su Rai1?”. Cecchi Paone ha condiviso gli apprezzamenti sia per Chi l’ha visto?, sia per la conduttrice Federica Sciarelli, ma non ritiene che il passaggio sulla rete ammiraglia di Viale Mazzini sia una buona idea. Il giornalista ha infatti spiegato: “Condivido tutto l’entusiasmo della sua lettera per una trasmissione come Chi l’ha visto? condotta da Federica Sciarelli. Finché non cambiano le missioni editoriali delle varie reti Rai non sposterei la trasmissione dal terzo canale. Va assolutamente sottratta alla competizione con varietà e fiction”.

Federica Sciarelli
Chi l’ha visto, i rumors sul trasferimento su Rai Uno del programma di Federica Sciarelli (TvPlay.it)

Al momento, dunque, restano soltanto rumors: del resto non è la prima volta che il pubblico della trasmissione chiede un maggiore spazio alla trasmissione, ma, come ha spiegato Alessandro Cecchi Paone, un programma che affronta tali temi non può sottostare alla logica dei numeri dello share.

Gestione cookie