Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Milan, Cassano duro su Calabria: “Non è Maldini, prima del Covid aveva paura a giocare a San Siro”

Cassano

Cassano si scaglia contro Calabria: “prima del Covid aveva paura anche di San Siro”.

Non ha lasciato pochi strascichi il KO di Parigi del Milan, con la gara al Parco dei Principi terminata 3-0 per i francesi.

Fra tutti, ci ha tenuto a dire il suo punto di vista anche Antonio Cassano nel corso della trasmissione della Bobo Tv.

L’ex attaccante di Roma, Inter e Milan si è letteralmente scagliato contro Davide Calabria, terzino destro del Milan, mettendo in dubbio la sua personalità.

Sul difensore, infatti, ha detto: “Calabria non è Maldini. Ha iniziato a giocare quando c’era il Covid, prima aveva paura a giocare a San Siro”.

Fantantonio ha poi continuato ad inveire: “Gli fanno fare pure il capitano, ma Calabria lascia stare, evita di parlare. Pioli ha detto che non ha detto una cosa giusta, il PSG ti fa una testa così perché è molto più forte, se fai una buona gara concedi comunque 4-5 occasioni da gol. Calabria eviti di parlare, corresse e corresse ancora e basta, ma non parli”.

Ad ogni modo, da sottolineare come l’attuale capitano del Milan non fosse fra i titoli nel match all’ombra della Torre Eiffel, con Pioli che ha scelto di bilanciare la spinta di Theo Hernandez sulla sinistra, con Kalulu terzino bloccato dalla parte opposta.

Calabria è entrato nel secondo tempo, subendo le reti di Kolo Muani e Lee, quest’ultima assistita da un ottimo Zaire Emery.

Gestione cookie