Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

“Milan a un passo dal fallimento”, il dirigente fa tremare i tifosi

Milan a rischio fallimento

Milan a un passo dal fallimento”, il dirigente fa tremare i tifosi. Arrivano le dichiarazioni a sorpresa di un esponente di spicco della società rossonera

Dopo un ottimo avvio di stagione il Milan ha perso contatto dalle due rivali per eccellenza, Inter e Juventus, che sembrano rimaste le uniche in grado di competere per vincere lo scudetto. Nelle ultime due gare contro Udinese e Lecce la squadra di Pioli ha racimolato un solo misero punto, una brusca frenata che ha allontanato, forse in via definitiva, Leao e compagni dal vertice della classifica. Lo scenario non è molto diverso in Champions League dove per conquistare la qualificazione agli ottavi di finale il Diavolo è obbligato a conquistare sei punti nelle ultime due gare contro Borussia Dortmund e Newcastle. Insomma, la stagione rossonera è a un bivio e il rischio è che obiettivi importanti possano già sfumare.

Ciononostante si continua a respirare ottimismo dalle parti di via Aldo Rossi, dove si lavora a progetti chiave per il futuro del Milan come ad esempio la costruzione di un nuovo stadio di proprietà. A fare il punto su questo e su altri temi è l’amministratore delegato rossonero, Giorgio Furlani, che ha risposto alle domande dei giornalisti a margine del  DLA Piper Sport Forum che si è svolto presso lo stadio Meazza. Le parole del dirigente hanno in qualche modo spiazzato i tifosi.

“Il Milan fu a un passo dal fallimento”, Furlani spiazza tutti. E sulla conferma dei big…

C’è stato, quando ero con il fondo Elliott, un finanziamento di controllo e poi Elliott è diventato proprietario per caso, per sbaglio, per fallimento dell’azionista precedente (il fantomatico imprenditore cinese Yonghong Lee). La società Milan non era sostenibile come lo è oggi e sì, era vicina al fallimento”. Una rivelazione che ha lasciato senza parole i tanti tifosi che hanno letto le parole rilasciate da Furlani. Un’altra successiva dichiarazione ha destato perplessità tra i sostenitori milanisti, quella relativa all’eventuale conferma dei pezzi pregiati in vista delle prossime stagioni: “Non lo so, vediamo“.

Furlani fa tremare i tifosi
L’ad del Milan Giorgio Furlani – TvPlay.it

Quattro parole che rischiano di suscitare delusione e amarezza nell’ambiente. Questo vuol dire che dopo Sandro Tonali, ceduto al Newcastle l’estate scorsa, anche altri pezzi pregiati della rosa rischiano di fare la stessa fine tra qualche mese. Da Theo Hernandez a Tomori, fino allo stesso Rafael Leao: nessuno è sicuro di restare a lungo. Insomma, la parola incedibile è scomparsa dal vocabolario del Milan.

Gestione cookie